Giovedì 20 Giugno 2024

Padre e figlio feriti a forbiciate: 46enne accusato di tentato omicidio a Napoli

Le vittime hanno 43 e 22 anni: non sono in pericolo di vita. L’uomo li avrebbe colpito durante una lite, ma il movente è ancora da appurare

L'uomo è stato trovato dai carabinieri nella sua abitazione di San Giovanni a Teduccio, un quartiere di Napoli

L'uomo è stato trovato dai carabinieri nella sua abitazione di San Giovanni a Teduccio, un quartiere di Napoli

Napoli, 10 giugno 2024 – Padre e figlio feriti a forbiciate: un 46enne è accusato di tentato omicidio. È successo a Napoli, l’uomo è stato rintracciato dai carabinieri nella sua abitazione, nel quartiere San Giovanni a Teduccio.

Le vittime sarebbero state colpite con un'arma da taglio – gli inquirenti ipotizzano sia stata usata una forbice – al culmine di una lite scoppiata con un conoscente. Ad essere feriti sono un uomo di 43 anni e il figlio 22enne, entrambi sono stati soccorsi e medicati dai medici dell'ospedale del Mare di Napoli.

Il padre è stato colpito allo zigomo destro, al torace e al braccio destro: è stato dimesso dal pronto soccorso con cinque giorni di prognosi. Il figlio è stato invece ferito al collo e al torace, per lui la prognosi è di 15 giorni. I carabinieri stanno ora cercando di delineare con esattezza la dinamica e il movente dell’episodio.