Sequestrato resort esclusivo a ‘Li Galli’, l’isola Unesco che fu di Nureyev. Soggiorni da 300mila dollari con vista su Positano

Aperta un’indagine per presunti abusi edilizi su “resti romani”. A dicembre il gip aveva ordinato i sigilli solo per alcune opere. La procura di Salerno ha vinto il ricorso, ottenendo la confisca dell’intera struttura

Il resort di lusso si trova nell'arcipelago protetto di Positano

Il resort di lusso si trova nell'arcipelago protetto di Positano

Napoli, 18 gennaio 2024 – Sequestrato l’intero resort di lusso dell’arcipelago campano patrimonio dell’Unesco. Soggiorni esclusivi da 300mila dollari a settimana sull’isolotto ‘Li Galli’, un’area naturalistica di Positano con la villa progettata da Le Corbusier e che un tempo apparteneva al famoso ballerino Nureyev

A dicembre il gip aveva disposto il sequestro per abuso edilizio solo di alcune opere, ma la procura di Salerno ha presentato ricorso e ha ottenuto la confisca dell’intero resort. "Modifica dei ruderi romani per farne un resort”, aveva detto il mese scorso la procura. 

Resort esclusivo in zona Unesco

L’ipotesi della procura è lottizzazione abusiva del resort. Acquistato dagli eredi di Nureyev, lo scoglio era stato riconvertito in una struttura alberghera extra lusso da una famiglia di imprenditori salernitani. Oggi il resort ha un valore immenso: 50 milioni di euro

Non solo camere con vista mozzafiato di fronte a Positano, ma anche una Spa, una pista di atterraggio per elicotteri a disposizione dei facoltosi clienti e una cappella privata per matrimoni esclusivi. Così i turisti facoltosi trascorrevano le vacanze sull'isolotto ‘Li Galli’, la naturalistica del comune di Positano.

I presunti abusi edilizi 

La sezione operativa navale della guardia di finanza ed il comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale di Napoli hanno messo i sigilli a tutto il complesso turistico alberghiero e alle opere di urbanizzazione. Lo hanno reso noto oggi dalla procura di Salerno.

Tra l'altro, grazie anche a sopralluoghi, si è accertato il cambio di destinazione d'uso di un deposito di barche trasformato in una Spa, la realizzazione di piscine e piste di atterraggio per elicottero (elisuperficie) per garantire ai facoltosi ospiti servizi alberghieri di lusso. Un deposito è stato perfino trasformato in una cappella per i matrimoni esclusivi.

La storia dell’isola: il ‘gioiello’ di Nureyev

Nel 1924 il coreografo e ballerino russo Leonide Massine acquistò l’isolotto ‘Li Galli’, facendo costruire una villa che l'architetto fu arredata dal famoso architetto svizzero Le Corbusier. La proprietà passò poi ad un altro famoso ballerino russo: Rudolf Nureyev, che l'acquistò nel 1989. L’isola e la villa furono poi vendute poco dopo la sua morte, avvenuta nel 1993.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui