Giovedì 18 Aprile 2024

Sfida alla roulette russa nel Napoletano: 19enne in ospedale con un proiettile nella tempia

Il giovane è arrivato al pronto soccorso con il proiettile sparato da una pistola a salve modificata che sporgeva dal cranio. È stato denunciato assieme allo sfidante minorenne

Pistola alla tempia (foto d'archivio)

Pistola alla tempia (foto d'archivio)

Frattamaggiore (Napoli), 16 marzo 2024 – Una sfida alla roulette russa finita meno peggio di quanto, di solito, accade, senza la morte di uno dei due sfidanti ma “solo” con un ferimento. È accaduto questa mattina nel Napoletano e i protagonisti del gioco pericoloso sono due ragazzi di Frattamaggiore, uno di 19 anni e l’altro ancora minorenne. La sfida alla roulette russa è emersa dopo che il pronto soccorso dell'ospedale di Pozzuoli ha chiamato i carabinieri per segnalare l’arrivo di un 19enne con una strana ferita alla tempia: un oggetto metallico simile a un proiettile gli era rimasto incastrato e sporgeva dal cranio.

Cosa è accaduto

Secondo la ricostruzione della vicenda, il ragazzo ferito è stato trasportato all'ospedale di Frattamaggiore e poi a quello di Pozzuoli, da un'ambulanza che lo aveva preso a bordo in via Vergara a Frattamaggiore. È quindi emerso che l'oggetto incastrato nella tempia del 19enne era un proiettile esploso con una pistola a salve modificata. A premere il grilletto è stata la vittima stessa, mentre sfidava l’amico più giovane di lui, minorenne, alla roulette russa. I due sono stati identificati e denunciati per detenzione abusiva e ricettazione di arma alterata. Sequestrata anche la pistola, rinvenuta in una campagna di Frattamaggiore su indicazione dei due ragazzi. Il ferito non è in pericolo di vita ed è stato ritenuto guaribile in 10 giorni.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui