Sabato 22 Giugno 2024

Riacquista vista a 101 anni: “Ora rivedo i miei nipoti”

La signora Emanuela è stata operata alla Clinica Mediterranea: un intervento complesso condotto da una equipe guidata da Vincenzo Orfeo che ha asportato la parte dura del cristallino

La signora Emanuela, 101 anni, col chirurgo Vincenzo Orfeo

La signora Emanuela, 101 anni, col chirurgo Vincenzo Orfeo

Napoli, 18 maggio 2023 - Riacquista la vista a 101 anni grazie a un delicato intervento alla cataratta. La storia di Emanuela, madre di tre figli e nonna di due nipoti, arriva da Napoli dove la donna si è sottoposta, presso la Clinica Mediterranea, ad un intervento ritenuto molto rischioso per via dell'età e della situazione generale dell'occhio.

L'operazione è stata eseguita con successo dall'equipe guidata dal dottor Vincenzo Orfeo, specialista in Oftalmologia, responsabile dell'Unità Operativa di Oculistica della Clinica Mediterranea di Napoli e professore a contratto presso l'Università di Trieste.

"È stato un intervento complicato - racconta il professor Orfeo - ma la disponibilità della paziente e la sua voglia di riacquistare la vista persa ormai da anni hanno giocato un ruolo importante nella riuscita dell'operazione".

Approfondisci:

Polso stampato in 3D evita amputazione: chirurghi del Gemelli pionieri

Polso stampato in 3D evita amputazione: chirurghi del Gemelli pionieri

Voleva rivedere figli e nipoti

Emanuela aveva due desideri: rivedere figli e nipoti, ma anche poter ricominciare a leggere, la sua grande passione. Con una cataratta bilaterale, però, a stento riusciva a percepire la luce e intravedere le sagome. Così, nonostante i suoi 101 anni, ha chiesto se fosse possibile tentare un intervento. L'operazione ha previsto l'introduzione di una mini sonda all'interno dell'occhio attraverso un taglio di 2 millimetri, che serve a suddividere e asportare la parte "dura" del cristallino che impedisce la vista, preservando la cornea e muovendosi in uno spazio di 3 millimetri. "Normalmente questa è un'operazione a rischio molto basso - spiega Vincenzo Orfeo - ma in questo caso potevano esserci problematiche per le strutture circostanti e per la cornea in particolare. La grande voglia della signora Emanuela ci ha fatto superare ogni dubbio e la gioia della paziente quando ha riacquistato la vista ci ha ripagati completamente".

Ora intervento al secondo occhio

Nei prossimi mesi, la signora Emanuela si sottoporrà all'intervento anche al secondo occhio, così da poter ricominciare a svolgere in autonomia una serie di attività e a riassaporare quotidianamente l'emozione di leggere. 

"La signora Emanuela è nata nel 1922 ed ha voluto fortemente una "seconda possibilità – ha scritto sui social il medico – Affetta da una vecchia cataratta brunescente, grazie ad un intervento chirurgico, ha finalmente potuto vedere di nuovo il mondo che la circonda. La sua gioia e meraviglia nel vedere le cose per la prima volta dopo così tanto tempo è stata commovente. Questo ci ricorda che non è mai troppo tardi per apprezzare le cose che spesso diamo per scontate. Auguriamo a questa signora una vita piena di colori e bellezza”