Lunedì 22 Aprile 2024

O Chiattillo: cosa significa il soprannome di Filippo di Mare Fuori

Il termine è in puro dialetto napoletano e l'accezione è negativa, specie se pronunciato da degli scugnizzi

L'attore Nicolas Maupas nei panni di O'Chiattillo Filippo Ferrari in Mare Fuori

L'attore Nicolas Maupas nei panni di O'Chiattillo Filippo Ferrari in Mare Fuori

O'Chiattillo è il soprannome del personaggio Filippo Ferrari, un giovane della Milano bene molto bravo a suonare il pianoforte che finisce nel carcere minorile di Nisida, a Napoli, per omicidio (un amico muore mentre lui guida l'auto sotto effetto di droghe), interpretato dal giovane attore Nicolas Maupas nella serie Rai Mare fuori. Giunto alla terza stagione, grazie ai record di ascolto, Mare fuori racconta le storie di alcuni giovani che affrontano la dura vita del carcere, mentre il mare, la vita, appunto, resta fuori. 

Filippo O' Chiattillo La zona dei Chiattilli a Napoli Come vive La traduzione letterale

Filippo O' Chiattillo

Non appena entra in carcere il giovane della Milano bene nella prima stagione della fortunata serie Rai, viene subito soprannominato dagli altri minorenni rinchiusi in carcere O'Chiattillo, che in dialetto napoletano significa 'il figlio di papà', il ragazzo ricco, abituato ad ogni agio. 

La zona dei Chiattilli a Napoli

La figura del Chiattillo, che arriva dai quartieri della Napoli bene del Vomero, Posillipo tra via dei Mille e la Riviera di Chiaia, è contrapposta a quella degli scugnizzi, dei ragazzi più poveri, cresciuti in rioni fatiscenti, in mezzo alla criminalità, come il personaggio di Carmine Di Salvo, figlio di un boss della Camorra, che vuole riscattarsi e scegliere una strada diversa da quella del padre.

Come vive

A Napoli, come a Milano, O' Chiattillo, il figlio di papà, è quello senza problemi economici, con auto rombante e ultimo modello di smartphone, vestito elegante con capi firmati,  che celebra il rito dell'happy hour nei bar del centro, e poi trascorre la notte nei locali più costosi e alla moda. 

La traduzione letterale

La traduzione più 'verace' è che il significato sia "pidocchio del pube", o "piattola". Quindi qualcuno che dà fastidio, è arrogante o presuntuoso; a scuola è anche il secchione, il nerd. C'è chi fa risalire il termine anche a chiatto, ossia grasso, ma anche qui il risultato è lo stesso: non riguarda infatti tanto il peso quanto chi fa ostentazione di sé, lo snob. In Mare fuori O'Chiattillo Filippo, spesso vittima di bullismo da parte dei ragazzi del carcere napoletano, molto più 'sgamati' di lui, diventa amico del suo compagno di cella Carmine e usa il suo talento per dare lezioni di musica.