Martedì 23 Aprile 2024

Neve sul Vesuvio, ondata di freddo e maltempo sul Napoletano: allerta gialla su tutta la regione

Il cono del vulcano imbiancato è ben visibile anche dal centro di Napoli. Allerta meteo in Campania per rischi idrogeologici

Neve sul Vesuvio (foto d'archivio)

Neve sul Vesuvio (foto d'archivio)

Torre del Greco (Napoli), 4 marzo 2024 – Neve sul Vesuvio. E il cono del vulcano imbiancato, ben visibile anche dalla città di Napoli, è il segno di un deciso calo delle temperature in tutta l’area a ridosso del Vesuvio. Sono gli effetti dell'ondata di maltempo che sta interessando il Napoletano e che ha portato pioggia, a tratti anche intensa, su tutta la zona. Il risultato è la presenza di una coltre bianca sul Vesuvio, che interessa quasi tutto il gran cono e che con le nuvole meno spesse è visibile anche da Napoli città. I comuni posti alle pendici del vulcano sono stamattina interessati da leggere precipitazioni, con temperature decisamente più basse rispetto alla giornata di ieri, anche se le previsioni parlando di un miglioramento delle condizioni generali a partire solo dalla serata.

Approfondisci:

Altra valanga in Valle d’Aosta, torna la neve sul Vesuvio. Previsioni meteo: settimana di maltempo tra pioggia e fiocchi bianchi

Altra valanga in Valle d’Aosta, torna la neve sul Vesuvio. Previsioni meteo: settimana di maltempo tra pioggia e fiocchi bianchi

Allerta gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato ieri un avviso di allerta meteo di livello Giallo per piogge e temporali valido fino alle 20 di oggi, lunedì 4 marzo. Su tutto il territorio regionale si prevedono precipitazioni, anche a carattere di intenso rovescio o temporale. Tra le possibili conseguenze si segnalano possibili allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua, scorrimento delle acque nelle sedi stradali, ruscellamenti con trasporto di materiale, caduta massi e frane. A causa della saturazione dei suoli dovuta alle piogge già verificatesi e per la fragilità idrogeologica di alcuni territori, sono possibili fenomeni franosi e caduta massi anche in assenza di nuove precipitazioni.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui