Sabato 22 Giugno 2024

Maltempo in Campania, allerta gialla fino a lunedì

Ancora temporali improvvisi, pioggia, grandine e vento sulla regione. La protezione civile proroga l'allerta

Maltempo in Campania, allerta gialla per temporali e raffiche di vento

Maltempo in Campania, allerta gialla per temporali e raffiche di vento

Napoli, 15 aprile 2023 - Il maltempo insiste sulla Campania. La Protezione civile della Campania ha prorogato ed esteso all'intero territorio regionale l'allerta meteo, attualmente in corso, per piogge e temporali fino alle 6 di lunedì 17 aprile. Il livello di criticità, ossia del rischio idrogeologico per temporali è Giallo su tutto il territorio. I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da "incertezza previsionale e rapidità di evoluzione e potrebbero essere accompagnati da grandine, fulmini e raffiche di vento". Le precipitazioni, in alcuni punti del territorio saranno "repentine e intense".

Approfondisci:

Napoli, voragine profonda 8 metri a Secondigliano. Stop acqua e gas / FOTO

Napoli, voragine profonda 8 metri a Secondigliano. Stop acqua e gas / FOTO
Approfondisci:

Maltempo, grandine e neve a Napoli e sul Vesuvio: stop aliscafi per le isole /VIDEO

Maltempo, grandine e neve a Napoli e sul Vesuvio: stop aliscafi per le isole /VIDEO

L'impatto al suolo delle precipitazioni potrebbe causare allagamenti, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua con inondazioni delle aree limitrofe, ruscellamenti, scorrimento delle acque nelle sedi stradali, fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche. Si evidenzia anche il rischio di caduta massi e occasionali fenomeni franosi connessi a condizioni idrogeologiche del territorio particolarmente fragili. La particolare tipologia dei temporali a rapidità di evoluzione, accompagnata da vento grandine e fulmini, potrebbe poi causare caduta di rami o alberi, danni alle coperture e alle strutture provvisorie.

La Protezione civile della Regione Campania raccomanda ai sindaci di "attivare o mantenere attivi i COC (Centri operativi comunali), di verificare la corretta ricezione delle comunicazioni da parte della Sala operativa regionale, di porre in essere tutte le misure di prevenzione e mitigazione dei rischi previsti in linea con i rispettivi piani comunali nonché di monitorare la corretta tenuta del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti".