Lunedì 24 Giugno 2024

Camorra, Antonio Esposito ucciso in strada a poche ore dall'omicidio di Pasquale Manna

L'uomo, 48 anni, già noto alle forze dell'ordine, è stato freddato in via Ponticelli, nel quartiere Pianura, luogo simbolo della lotta tra clan tra bombe, ronde, sparatorie

L'omicidio di Antonio Esposito a Napoli, quartiere Pianura

L'omicidio di Antonio Esposito a Napoli, quartiere Pianura

Napoli, 3 marzo 2023 - Due omicidi a colpi di pistola per una guerra di camorra, a Napoli, nel giro di poche ore.  Questa mattina è stato ucciso in strada, in via Pallucci, angolo via Torricelli, nel quartiere Pianura, zona occidentale della città,  Antonio Esposito, 48 anni, già noto alle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri.  

Due sere fa il primo avvertimento

Due sere fa il primo avvertimento con otto colpi di pistola calibro 9x21 esplosi proprio in via Torricelli a Pianura, quartiere occidentale di Napoli, a pochi metri di distanza dal luogo in cui questa mattina è stato ucciso Antonio Esposito. Il delitto, di chiara matrice camorristica, si inserisce nello scontro armato tra il gruppo Carillo-Perfetto e gli Esposito-Marsicano-Carillo, alleati dei Vigilia del vicino quartiere di Soccavo a cui la vittima era legato.

Camorra, risolto cold Case. Salvatore Lausi ucciso 20 anni fa: rubò 100 milioni di lire

Guerra di Camorra a Napoli, ferito a colpi di pistola Antonio Gaetano, detto Plasmon

Via Torricelli: luogo simbolo della guerra tra clan

E proprio via Torricelli è il luogo simbolico di questo scontro armato che dura da anni, tra bombe, ronde armate, sparatorie e omicidi. La zona era un tempo la roccaforte incontrastata dei Pesce-Marfella, clan che per due decenni egemone in quel rione, e poi è passata sotto gli Esposito e ora ai Perfetto. Estorsioni a tappeto e spaccio di droga con gli appoggi dei clan del Rione Traiano e Soccavo gli affari principali. 

Manna freddato da sicari in auto

L'altro agguato omicida, sempre di matrica camorristica, è avvenuto ieri pomeriggio nella periferia est di Ponticelli, zona al centro di fibrillazioni tra clan. In via Ravioncello, all'altezza del civico 120, un uomo, Pasquale Manna, 59enne di Casalnuovo (Napoli), a bordo di un auto in sosta è stato raggiunto da sicari e ucciso. Manna era già noto alle forze dell'ordine. L'agguato è avvenuto in via Ravioncello, secondo quanto ricostruito Manna si trovava a bordo di un'auto, una Twingo bianca, ferma in strada quando è stato raggiunto dai suoi killer. Da una prima ricostruzione della dinamica, Manna potrebbe essere stato colpito mentre era in marcia in auto nei pressi di un distributore di carburanti nel territorio del comune di Volla, e ha continuato a viaggiare per sfuggire ai sicari, ma, arrivato in via vicinale Ravioncello si è fermato ed è morto per le ferite riportate. Cold case Napoli, omicidio Michele Coscia ai mondiali 2006 per uno sgarro: 2 arresti