Lunedì 17 Giugno 2024

Napoli, bambino di 10 anni muore per ustioni: aveva gettato alcol sul fuoco

La tragedia a Scafati, per alimentare un camino. Il 'ritorno della fiamma' gli ha fatto esplodere la bottiglia tra le mani: "I medici del Santobono - racconta il deputato Borrelli, parlando di immane tragedia - lo hanno operato tre volte ma le ustioni erano troppo estese".

La terapia intensiva pediatrica all'ospedale Santobono di Napoli

La terapia intensiva pediatrica all'ospedale Santobono di Napoli

Napoli, 14 aprile 2023 - Un bambino di 10 anni è morto all'ospedale Santobono di Napoli a causa delle ustioni riportate su tutto il corpo e causate dal ritorno di fiamma da una bottiglia con cui aveva gettato dell'alcol nel camino di casa. A darne notizia ieri sera il deputato napoletano Francesco Emilio Borrelli . "Una terribile tragedia ha colpito la Campania e in particolare la città di Scafati" scrive su Facebook Borrelli che in questi giorni ha seguito la vicenda interfacciandosi anche con i vertici dell'azienda ospedaliera. "Il bambino - racconta ancora il deputato - era stato già operato tre volte in questi giorni dallo staff dell'ospedale che ha fatto di tutto per salvarlo, ma le ustioni erano molto estese e molto profonde in tutta la parte anteriore del corpo dalla fronte ai piedi. Si tratta di una immane tragedia - ribadisce ancora Borrelli -. A differenza di Vincenzino, il neonato ricoverato sempre al Santobono per ustioni nel 2021, in questo caso non c'è stato il lieto fine".