Mercoledì 19 Giugno 2024

Napoli, attivisti per la Palestina occupano l’Università Federico II: “Stop accordi con Israele”

Un gruppo della Rete Studentesca per la Palestina ha occupato il rettorato: “Un'azione forte come a Roma, Torino e Bologna”

Napoli, 8 aprile 2024 – "Rettorato occupato. Stop accordi con Israele" con il disegno di una bandiera della Palestina, sono le scritte sullo striscione esposto da questa mattina da una delle finestre della sede centrale dell’Università Federico II di Napoli. É un’iniziativa di un gruppo di attivisti della Rete Studentesca per la Palestina che oggi ha occupato il rettorato in segno di protesta per il bando di collaborazione scientifica con Israele.

Il messaggio della Rete Studentesca per la Palestina

"Oggi la Federico II e il suo rettore Matteo Lorito si sono svegliati così: abbiamo deciso di porre in essere un'azione forte occupando gli uffici del rettorato come è già avvenuto a Roma, a Torino, a Bologna – questo è il messaggio diffuso dagli attivisti della Rete Studentesca per la Palestina dopo l’occupazione del rettorato della sede centrale dell'Università - Siamo stanche e stanchi di attraversare i nostri atenei mentre vengono raccontate bugie su bugie, mentre i luoghi del sapere vengono militarizzati da una parte, sdoganando un linguaggio bellico più che preoccupante, e depoliticizzati. Quanto sta accadendo in Palestina in questo momento - proseguono gli studenti - porta per noi il nome di genocidio: il bando Maeci, la fondazione Med'or, gli accordi stretti tra Italia e Israele a livello accademico, economico, militare rappresentano per noi un punto di non ritorno circa la complicità dell'accademia con il criminale progetto di Nethanhyau di cancellazione del popolo palestinese”.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui