Mercoledì 24 Luglio 2024

Venezia: i capolavori restaurati

La Biennale di Venezia celebra il centenario di Marcello Mastroianni con La notte di Antonioni e Ecce Bombo di Moretti. In programma anche opere di De Sica, Lang, Hawks e altri grandi registi, valorizzando il restauro e la conservazione cinematografica.

Venezia: i capolavori restaurati

Venezia: i capolavori restaurati

C’è l’omaggio a Marcello

Mastroianni in occasione del centenario della nascita con La notte (1961), tra i film più belli di Michelangelo Antonioni. E c’è Ecce Bombo di Nanni Moretti (1978), diario post sessantottino e fallimentare del suo alter ego Michele Apicella: sono due dei titoli resi noti ieri dalla Biennale di Venezia per la selezione di Venezia Classici, sezione della Mostra del cinema (28 agosto - 7 settembre 2024) che a partire dal 2012 ha rimesso in circolazione film del passato, dando luce al lavoro degli archivi e dei restauri. A Venezia Classici Vittorio De Sica sarà ricordato a cinquant’anni dalla scomparsa con L’oro di Napoli del 1954; per i 100 anni della Columbia Pictures arrivano Il grande caldo di Fritz Lang e La signora del venerdì di Howard Hawks. Poi The Mahabharata di Peter Brook. E, tra gli italiani, Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto di Lina Wertmüller. Ancora: l’hollywoodiano Sangue e arena; Giochi proibiti di René Clément e La calda amante di Truffaut; dal Giappone, Storia segreta del dopoguerra: dopo la guerra di Tokyo di Nagisa Oshima; il film d’esordio di Nicolas Winding Refn, Pusher e il restauro della versione integrale di Goldflocken di Werner Schroeter (1976).