Giovedì 23 Maggio 2024
PATRIZIA TOSSI
Magazine

Chi è Sveva Alviti, la madrina del Festival di Venezia 2024: dal biopic Dalida al film sul MeToo

L’attrice romana sarà il volto dell’81esima Mostra del Cinema, dal 28 agosto al 7 settembre. Consacrata come migliore esordiente ai Cesar 2018, a breve la sua prima regia

Sveva Alviti sarà la madrina del Festival di Venezia 2024

Sveva Alviti sarà la madrina del Festival di Venezia 2024

Venezia, 12 maggio 2024 – Sveva Alviti sarà la madrina del Festival di Venezia 2024, il volto che annuncerà al mondo l’81esimo Leone d’Oro. Consacrata dal biopic di Dalida, l’ex modella romana è entrata nel mondo del cinema dalla porta principale, tant’è che il film diretto da Lisa Azuelos le è valsa una nomination come miglior attrice emergente ai César 2018.

Qualcuno forse se la ricorda, giovanissima, nella clip ‘Una come te’ di Cesare Cremonini (2012). Una carriera internazionale, da New York alla Francia, e progetti impegnati: dalla violenza sulle donne al prossimo lavoro sul MeToo (The other side of Fame, autunno 2024) e a breve l’esordio alla regia con ‘Walking Through the fire’.

Venezia 81: le date

La 39enne Sveva Alviti aprirà la 81esima Mostra Internazionale del Cinema e condurrà le serate più importanti: il grand galà di mercoledì 28 agosto – quando salirà sul palco della Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido in occasione della cerimonia di inaugurazione – guiderà la serata di chiusura sabato 7 settembre, in occasione della quale saranno annunciati i Leoni e gli altri premi ufficiali dell'edizione 2024. L’annuncio è arrivato ufficialmente dalla Mostra, diretta da Alberto Barbera.

Chi è Sveva Alviti

Nata a Roma il 14 luglio 1984, Sveva Alviti ha iniziato la sua carriera come fotomodella: a 17 anni vola a New York dove inizia a sfilare e posare per i grandi marchi d’alta moda. Fuori dal set fotografico, intraprende gli studi di recitazione con alcuni tra i migliori insegnanti statunitensi, tra cui la celebre coach Susan Batson, membro a vita dell'Actors Studio.

Il debutto a Broadway

Nel 2009 debutta a Broadway come protagonista dello spettacolo teatrale ‘The Interrogation’ e nel 2011 partecipa alla 68esima edizione della Mostra di Venezia con il cortometraggio Alice di Roberto de Paolis.

Nel 2012 è nel film ‘Niente può fermarci’ di Luigi Cecinelli e in ‘Buongiorno Papà’ di Edoardo Leo. L'anno successivo è una delle protagoniste del film ‘Cam Girls’ diretto da Mirca Viola e porta sul palcoscenico del Teatro Quirino di Roma uno spettacolo interamente dedicato all'attrice Monica Vitti, ispirato al film ‘Dramma della gelosia’.

Dalida: la consacrazione

La vera e propria consacrazione di Sveva Alviti arriva nel 2017 con Dalida, il biopic di Lisa Azuelos sulla celebre icona francese. Il film – che le è valso la nomination come miglior attrice emergente ai Cesar 2018 – ha avuto un grande successo in Francia, rimanendo in testa al box office per settimane, e in Italia, dove è stato trasmesso come evento speciale in prima tv assoluta su Rai 1. Ha partecipato come ospite anche al Festival di Sanremo 2017

In quali film ha recitato

Nel 2018 Sveva Alviti è la protagonista femminile del film ‘Lukas’, un thriller con Jean Claude Van Damme, uscito in oltre 250 sale tra Francia, Belgio e Gran Bretagna. Nel corso dello stesso anno torna sul grande schermo nel film ‘Love Addict’ con Michael Madsen, dove interpreta una femme fatale nel ruolo di Henriette.

Tutti i premi

Nel 2019 gira in Francia, per la regia di Fabienne Redt, ‘Beignets de Songe’ e riceve il premio Kinéo come Guest Star a Venezia. Tre anni dopo vince il premio come miglior interprete al Rome Independent Film Festival per il suo ruolo di co-protagonista nel film d'autore ‘Tra le onde’, diretto da Marco Amenta.

Nel 2023 è protagonista di 'Entres les Vagues' di AnaïAnaïs Volpé, presentato al Festival di Cannes nella sezione Quinzaine des Cinéastes e vincitore di numerosi premi in tutta la Francia. Lo stesso anno appare nelle tv francesi nella serie contro la violenza sulle donne H24 e fa il suo debutto alla regia con il cortometraggio 'Les jour d'aprè'.

Le fiction e il progetto sul MeToo

A marzo 2023 esce AKA, il suo primo film per Netflix – dove interpreta la protagonista femminile Natalya – film che ha avuto un grande successo sulla piattaforma. Dal 15 settembre andrà in onda la seconda stagione di Nudes, prodotta da Rai Fiction, e nell'autunno 2024 prenderà parte a un progetto americano che parlerà della tematica del MeToo dal titolo ‘The other side of Fame’.

L’esordio alla regia

L'attrice si appresta a iniziare le riprese di ‘Walking Through the fire’, suo esordio alla regia per un documentario nel quale si parlerà di donne, di dipendenze e di depressione.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro