"No all’intervista a Fedez". La Rai blocca Fagnani. E lei diventa una Belva

La conduttrice: "L’azienda non ritiene opportuno che lui partecipi. Io non condivido". Da viale Mazzini fanno sapere: nessuna censura, solo questione di compenso.

"No all’intervista a Fedez". La Rai blocca  Fagnani. E lei diventa una Belva

"No all’intervista a Fedez". La Rai blocca Fagnani. E lei diventa una Belva

(Ennesimo) caso Fedez in Rai. L’artista è ricoverato da giovedì al Fatebenefratelli di Milano dopo l’emorragia interna causata da due ulcere intestinali che ha molto allarmato visto il precedente tumore raro al pancreas di cui è stato operato nel marzo 2022. E ci resterà ancora per giorni per le cure del caso a cominciare dalle trasfusioni che come lui stesso ha detto "mi hanno salvato la vita". Dunque probabilmente non avrebbe potuto accettare l’invito di Francesca Fagnani al programma di Raidue Belve, quanto meno lo avrebbe dovuto rimandare. Ma il problema non si pone visto che la Rai ha comunque bloccato tutto. Cosa che ha non poco infastidito Fagnani che esplicitamente ha dichiarato di non condividere la linea e di sperare che ci si ripensi.

Il ciclo di Belve è appena cominciato e martedi sera sarà la seconda delle cinque puntate previste. La Rai augura una pronta guarigione a Fedez, si apprende da fonti a Viale Mazzini, ma la sua partecipazione a Belve non è ritenuta opportuna. Su Instagram la giornalista ha preso subito le distanze da questa imposizione. "L’unica cosa che conta adesso è che Federico stia bene. Solo un chiarimento per quel che riguarda la notizia relativa alla partecipazione di Fedez a Belve: è vero che la dirigenza Rai non l’ha ritenuta opportuna. Non condivido questa decisione nè Belve del resto ha mai tolto voce a nessuno. Magari non finirà così", ha scritto.

Ma cosa impedirebbe la partecipazione del rapper al programma di interviste di Raidue? Perchè la Rai non lo vuole? In serata trapela da fonti di Viale Mazzini che l’ospitata al programma di intrattenimento sarebbe stata retribuita, mettendo in evidenza che non si tratta di censura ma di una scelta “economica“ che non avrebbe a che vedere con la politica, "che non si è minimamente interessata al caso se non per strumentalizzare la vicenda, dopo la pubblicazione del post della Fagnani". Certo, “problemi“ politici tra Fedez e la tv di Stato non sono certo mancati. Nel 2021 ci fu il caso del Concertone del Primo Maggio, in cui il rapper in diretta attaccò Salvini e la Lega per il mancato sostegno al Ddl Zan, accusando la Rai – con tanto di prove di registrazioni di telefonate coi vertici di Raitre – del tentativo di censurarlo.

Niente, comunque, in confronto al caos che l’artista ha portato all’ultimo Fesrival di Sanremo (co-condotto dalla moglie Chiara): prima il freestyle-affondo contro il governo, in particolare contro la ministra Roccella sull’aborto e contro il viceministro Bignami, di cui il rapper ha strappato la foto con l’uniforme nazista; po l’invito dal palco a a Giorgia Meloni a “legalizzarla“ (la Marijuana). Infine, il twerking in platea e il bacio sulle labbra del collega Rosa Chemical (e lì ad arrabbiarsi come è noto furono non solo gli indignati per la performance sexy fluida ma soprattutto la moglie Chiara).

Fedez, 33 anni, dal reparto di ospedale per ora tace. Intanto va ad infoltire l’elenco non breve delle presenze ora inopportune in Rai: dal blocco del programma già registrato di Saviano alla cancellazione della striscia quotidiana di Filippo Facci prima che iniziasse.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro