Lunedì 17 Giugno 2024
FRUZSINA SZIKSZAI
Magazine

Chi è Gian Marco Chiocci, il nuovo direttore del Tg1 della Rai

Giornalista professionista con oltre 30 anni di esperienza alle spalle, si è fatto un nome al Giornale di Vittorio Feltri. Ex direttore de Il Tempo, ora è alla guida dell'agenzia di stampa Adnkronos

Gian Marco Chiocci

Gian Marco Chiocci

Cronista d’assalto, figlio del giornalismo e nome ‘sponsorizzato’ niente meno che da Giorgia Meloni . E’ Gian Marco Chiocci, nuovo direttore del Tg1, fortemente voluto da Fratelli d’Italia ma non appoggiato dalla presidente della Rai Marinella Soldi. Dopo una lunga carriera segnata da importanti inchieste e scoop, Chiocci sbarca al notiziario più seguito della televisione italiana: ecco il ritratto del successore di Monica Maggioni.

Dai giornali toscani al vertice dell'Adnkronos

Classe 1964, Gian Marco è il figlio di Francobaldo Chiocci, giornalista e scrittore, inviato di guerra negli anni Settanta. La sua carriera inizia con una lunga gavetta in giro per l’Italia. Dopo varie collaborazioni con delle testate toscane, sboccia professionalmente alla fine degli anni Ottanta come cronista di giudiziaria al Tempo. Dal 1994 al 1995 segue il quotidiano L’Informazione, dopodiché Chiocci inizia a collaborare con il Giornale di Vittorio Feltri, dove si contraddistingue per scoop e reportage.

Gli scoop

E’ proprio in questo periodo che nasce la sua famosa inchiesta ‘Affittopoli’ (sulle case di proprietà di enti pubblici o economici assegnate in affitto a personaggi eccellenti con condizioni di favore), che gli vale l’assunzione. Dopo un periodo alla cronaca di Roma, poi, viene promosso a inviato speciale, ruolo che rivestirà per oltre un decennio. Nel 2010 firma un’altra celebre inchiesta sulla ‘casa di Montecarlo’, che travolge l’allora presidente della Camera e leader della destra italiana, Gianfranco Fini. Tre anni dopo diventa direttore del quotidiano Il Tempo, dove lancia il vignettista Federico Palmaroli, nome d’arte Osho. Infine, nel 2018 Chiocci passa al vertice dell’agenzia di stampa Adnkronos.

Approfondisci:

Nomine Rai 2023: tutti i nomi, dai Tg allo sport. Cda si spacca su Chiocci e Preziosi

Nomine Rai 2023: tutti i nomi, dai Tg allo sport. Cda si spacca su Chiocci e Preziosi

Il caso dell'inchiesta Mafia Capitale

Una parentesi buia è costituita dal fatto che Chiocci è stato indagato nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale nel 2014. L’allora direttore de Il Tempo è stato accusato di favoreggiamento, in quanto avrebbe rivelato all’ex terrorista Nar Salvatore Buzzi, con il quale intratteneva rapporti come cronista-fonte, di un’indagine a carico di Massimo Carminati. Il giornalista, che ha sempre negato di aver avvertito Buzzi, è stato poi assolto.