Domenica 16 Giugno 2024
CONTENTS
Magazine

Chi è Antonio d'Aquino, Milos di ‘Mare Fuori’

Il giovane attore ha esordito nel cinema con il film ‘Come prima’ nel 2022

Antonio D'Aquino al 18° Rome International Film Fest - Crediti: Ansa Foto

Antonio D'Aquino al 18° Rome International Film Fest - Crediti: Ansa Foto

Il 14 febbraio, su Raiplay, verrà rilasciata la seconda parte di ‘Mare Fuori 4’. I primi episodi della quarta stagione della serie hanno esordito l’1 febbraio ed è stato subito record di visualizzazioni. Una conferma del fatto che gli episodi ambientati nel carcere minorile di Nisida continuano a raggruppare spettatori trasversali e una platea eterogenea e variegata sempre più ampia. Nel frattempo si sono aperti i casting della quinta stagione, dove ci saranno varie new entry, ma ritroveremo anche volti noti come Antonio d’Aquino, che interpreta il personaggio di Milos. Il giovane attore, come molti suoi colleghi, si sta anche preparando ad affrontare le prove del musical, tratto dalla serie, diretto da Alessandro Siani.  

Origini

Antonio d’Aquino, classe 1999, è nato e cresciuto a Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, nel rione Savorito. Come ha raccontato lo stesso interprete, la sua famiglia è composta dalla madre casalinga, dal padre che fa l’operaio in un cantiere del settore navale, e due sorelle più grandi a cui è molto legato e che rappresentano altre due sue colonne insieme ai genitori. Il ruolo che interpreta in ‘Mare Fuori’, come anticipato, è quello di Milos, un ragazzo di origini sinti, detenuto all’Istituto Penale per i Minorenni. All’inizio della serie, Milos sta al servizio di chi comanda dentro il penitenziario, poi qualcosa cambia con la morte di Ciro. Dentro di lui ha un segreto, che non gli consente di essere felice: Milos, infatti, tiene nascosta la sua storia con Cucciolo, non volendo rivelare la sua omosessualità, anche se questo gli costa molto a livello emotivo. Dopo aver frequentato la scuola di cinema intitolata La Ribalta, della sua città natale, ha recitato nelle prime serie di ‘Mare Fuori’. Nel 2022 d’Aquino ha debuttato anche al Cinema nel film dal titolo ‘Come prima’, per la regia di Tommy Weber. Nel film, ambientato negli anni Cinquanta, Antonio d’Aquino presta al volto a Fabio, un ragazzo che vive a Procida. Nel cast c’erano anche attori quali Antonio Folletto e Francesco Di Leva.

Incidente

In un’intervista a ‘Vanity Fair’ Antonio D’Aquino ha ricordato un episodio drammatico del passato, accaduto quando l’attore lavorava con un parente su una nave da crociera. Antonio era impegnato a smontare il motore di una batteria a cui erano collegati dei fili elettrici che pensava fossero staccati. Così non era. Un ufficiale è arrivato ad avvisare i ragazzi e a farli allontanare, in quanto, contrariamente a quanto credevano, la batteria era attiva. Hanno rischiato, insomma, di saltare in aria. Ancora oggi, ha detto Antonio, quando ci pensa inevitabilmente gli tremano le gambe, anche se per fortuna il pericolo è stato scampato e ormai è un ricordo, per quanto spiacevole e disturbante.

Il successo di ‘Mare Fuori’

Mentre sta per attirare altra attenzione la seconda parte della quarta stagione di ‘Mare Fuori’ si stanno scaldando i motori per il quinto capitolo, con la relazione tormentata di Rosa e Carmine, i progetti musicali di Crazy J (Clara, vista a Sanremo) e Cardiotrap e il triangolo Carmela-Edoardo-Teresa. Intanto è già stata confermata anche la sesta stagione. Di recente il produttore Roberto Sessa ha commentato che non si scorda quando, anni fa, la serie è partita in sordina. La prima stagione ha fatto fatica perché si trattava di qualcosa di nuovo, caratterizzato da un linguaggio diverso. Con lo sbarco su Netflix è stata amplificata la presenza della serie che è stata conosciuta da sempre più persone, a partire dal pubblico giovanile. Come dimostrano anche storie legate a quelle di Milos/Antonio d’Aquino, ‘Mare Fuori’ parla tanto ai ragazzi quanto agli adulti che nei protagonisti adolescenti ritrovano tratti tipici dei figli e dei nipoti.