Alex Polidori, da attore e doppiatore: il cinema nel suo Dna

Da spalla di Nino Frassica a voce di Spiderman, la storia di Alex Polidori

Alex Polidori
Alex Polidori

Alex Polidori è un doppiatore e attore nato a Roma nel 1995. La sua carriera lo ha visto passare da collega e spalla di Nino Frassica fino a Spiderman. Un percorso decisamente curioso per un giovane artista che si è messo sempre in gioco, vestendo (e soprattutto prestando la voce) a grandi personaggi del cinema. Il padre era Silvano Polidori, cantautore, che da subito gli ha fatto conoscere e apprezzare le sale di doppiaggio, senza immaginare che in futuro il figlio le avrebbe frequentate sempre di più.  

Da Nino Frassica e Mike Bongiorno a Spider-Man e Timothée Chalamet

Prima di dedicarsi con successo al doppiaggio, Alex Polidori fu spalla del grande comico, Nino Frassica. Fu coinvolto per la prima volta nel 2000, a Domenica In, ai tempi condotta da Amadeus. Per promuovere la serie Don Matteo dove Frassica recitava, decise di invitare il piccolo Alex (ai tempi aveva appena 5 anni) per uno sketch. Il duo funzionò alla grande e presentarono anche lo Zecchino D’oro e, soprattutto, nel 2003 salirono insieme sul palco del Festival di Sanremo, come ospiti. Il suo personaggio, al Teatro Ariston, su quello del sindaco di Scasazza. Conobbe anche Mike Bongiorno per alcune gag nel programma “Bravo Bravissimo”. Poi arrivò la fiction con “Il bello delle donne” e “Ricomincio da me” con Barbara D’Urso. Mentre passava dai programmi tv alla fiction, Alex Polidori iniziò il percorso parallelo del doppiaggio. Da piccolissimo ha prestato la voce di Nemo nel film cult “Alla ricerca di Nemo”, nel 2003, proprio lo stesso anno in cui salì sul palco di Sanremo. E arrivò anche “Koda Fratello Orso”. Se avete figli appassionati delle avventure de “Il diario di una schiappa”, allora sappiate che la voce di Zachary Gordon è proprio quella di Alex Polidori. Dal primo omonimo capitolo fino a “Diario di una schiappa – Vita da cani” è sempre stato lui a doppiare l’attore protagonista della pellicola. Mentre dalla fiction e dalla tv, crescendo, arrivavano meno proposte, Alex iniziò la carriera che lo avrebbe portato a diventare il doppiatore professionista che è oggi. Dopo “I Robinson – Una famiglia spaziale” e la voce di Moisés Arias in “Hannah Montana”, nel 2016 arrivò la grande occasione prestando la voce a Tom Holland nel ruolo di Spider-Man in Captain America: Civil War. Da allora prestò la voce al personaggio anche nei successivi capitoli. La prima volta in cui lo doppiò fu in Heart of the sea, le origini di Moby Dick. Sempre sua è la voce di Timothée Chalamet, prestata per la prima volta nel film “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino, pellicola diventata un vero e proprio cult in pochissimo tempo. Da allora fu scelto come doppiatore ufficiale dell’attore americano/francese. Ecco altro lavoro in “Piccole donne”, Un giorno di pioggia a New York” di Woody Allen, Lady Bird e i recentissimi Wonka e Dune. Negli ultimi tempi ha anche lavorato nel film Disney, ”Wish”. Alex Polidori anche anche un account YouTube seguito da 125.000 iscritti dove carica e condivide anche i suoi brani da cantautore (come “Mare di plastica” o “Paranoico”) e divertenti interviste e curiosità. Vi consigliamo di vedere quella della tripla intervista ai 3 Spiderman “italiani”. Oltre a Polidori, presenti anche Marco Vivio (Voce di Tobey Maguire) e Lorenzo De Angelis (Voce di Andrew Garfield).

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro