Con il sostegno di:

Sarde alla beccafico


ricetta moro monza sicilia

Piatto tipico della tradizione gastronomica siciliana, inserito nella lista Pat (Prodotti tradizionali agroalimentari italiani), le sarde alla beccafico sono l’alter ego dei beccafichi, ovvero uccellini che nutrendosi di fichi ne prendono il nome.

I beccafichi erano una delle golosità più apprezzate dalle élite, in quanto particolarmente costosi. Pescatori e contadini sognavano i beccafichi e come succede spesso, la necessità aguzza l’ingegno: farcire le sarde, pesce povero, utilizzando un ripieno simile al cibo dei pregiati uccellini. Da qui le sarde alla beccafico che di seguito proponiamo nella ricetta dei fratelli Salvatore e Vincenzo Butticè, siciliani doc trapiantati in Brianza, chef del ristorante Il Moro di Monza.

Ingredienti

• Sarde già pulite 520 g
• Alloro q.b.
• Pangrattato 50 g
• Uvetta 25 g
• Prezzemolo 10 g
• Zibibbo 20 gr
• Finocchietto selvatico 10 gr;
• Pinoli 25 g
• Buccia di arancia
• Succo di ½ arancia
• Cipolla di Giarratana gr. 80;
• Origano fresco di collina;
• Sale fino q.b.
• Pepe nero q.b.
• Olio extravergine d’oliva 20 g
• 6 fette di pane casereccio

Procedimento

  • Ammollare uva passa in 20 gr di zibibbo
  •  Tritare finemente le erbe , grattugiare la buccia d’arancia e raccogliere il succo
  •  Tostare i pinoli o in padella a fuoco moderato o in forno a 120 °C per 7 minuti
  •  Tostare le fette di pane aromatizzate con un filo di olio e strofinate con una foglia di origano fresco
  •  Fare stufare la cipolla in 200 gr di acqua con 2 gr di sale, a fuoco basso, quando cotta passata con il mini pimer e tenetela a bagnomaria
Farcitura
  • In una boul versiamo pane grattugiato, uvetta, pinoli, prezzemolo, buccia di arancia e succo, olio extra vergine d’oliva ed impastare con le mani fino ad ottenere un composto che tenga forma in mano
  • Disporre la sarda col dorso sul tavolo, mettere due granelli si sale e una goccia di olio evo e strofinare, adagiare la farcia tamponando tutta la sarda
  • Riporre sopra un’altra sarda, massaggiata e salata e coprire
  • Potete avvolgere la sarda alla beccafico con : alloro, o foglia di vite o foglia di fico
  •  Infornare a 180°C per 8 minuti
Impiattamento
  • Versare la crema di cipolla nel piatto, adagiarvi la fetta di pane e sopra la sarda alla beccafico
  • b) Guarnire con finocchietto e origano fresco

Vino in abbinamento

vino siciliaGrillo Lalùci di Baglio del Cristo di Campobello. Vino bianco fresco di buona struttura, vinificato in acciaio. Il bouquet è lo specchio della terra siciliana, note agrumate e di fiori gialli con finale di menta e sentori marini. Al sorso è sapido e minerale con una buon persistenza aromatica e una piacevole morbidezza. 13 euro