12 feb 2022

Ucraina, è New York la prima cittadina che rischia di essere invasa dai russi

Proprio al confine con la regione separatista di Donetsk c'è una cittadina omonima della metropoli americana

martino agostoni
Esteri

Roma, 12 febbraio 2022 - È New York uno dei primi posti in cui entrerebbero i soldati russi in caso di invasione dell'Ucraina. Perché c'è una New York - ed è una cittadina che si chiama proprio così - anche in Ucraina e si trova non distante dalla linea del fronte vicino alla città di Donetsk, che è proprio l'area calda della crisi ucraina perché è la zona controllata da militanti filo-russi.

I motivi della crisi in Ucraina: perché gli Usa alzano la tensione

Perché la Russia vuole invadere l'Ucraina

È dal 2014 che i newyorkesi ucraini vivono vicino alla prima linea dei separatisti filo-russi e già da anni fanno i conti con il conflitto e una serie di restrizioni presenti in quella regione sud-orientale dell'Ucraina, non distante dal confine con la Russia e con la Crimea. La zona dove, nel caso in cui a Mosca decidano di invadere l'Ucraina, arriverebbe in breve tempo l'esercito russo.

Approfondisci:

Ucraina ultime notizie: tra Russia e Usa è scambio di accuse. Papa: "Ogni sforzo per pace"

La singolare omonimia del piccolo paese ucraino con la metropoli americana risale al 1846, quando per la prima volta il nome di New York compare anche nelle mappe dell'allora impero russo, segnato non lontano dal Mar Nero. Un nome che fu mantenuto fino al 1951 quando, probabilmente,  qualcuno lo considerò non adatto ai tempi, forse troppo poco "sovietico" in un periodo di peggioramento delle relazioni tra Usa e Urss. E con un decreto del Soviet dell'allora Repubblica socialista sovietica ucraina la piccola New York fu ribattezzata Novhorodske.

Crollato l'Urss anche da quelle parti si è voluto chiudere con quanto lasciato dal passato comunista ed è stata avanzata la richiesta per il ripristino del nome originale pre-sovietico. All'inizio del 2021 l'amministrazione civile-militare dell'Oblast' di Donetsk ha presentato alla commissione parlamentare per le Autonomie locali la volontà di tornare al nome originale. La pratica si è conclusa l'1 luglio 2021 con il voto del Parlamento ucraino (301 voti a favore, 1 contrario e 25 astenuti) che ha ufficialmente ridato alla cittadina il suo vecchio nome di New York.  

Macron a 4 metri da Putin: scoppia il caso Dna

Crisi Ucraina, Biden: "Americani lasciate subito il Paese"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?