Terremoto di 7.6 nelle Filippine. Revocata allerta tsunami

Il sisma registrato a largo dell’isola di Mindanao. Potrebbero comunque arrivare onde alte oltre un metro

Manila, 2 dicembre 2023 – E' stata revocata nelle Filippine l'allerta tsunami da parte dell'agenzia che monitora la situazione nel Pacifico. Il preallarme, scattato dopo una serie di forti scosse verificatosi nelle profondità marine, riguardava una parte di Mindinao, nel Sud del Paese. "Sulla base di tutte le informazioni disponibili, la minaccia di tsunami derivante da questo terremoto è terminata", ha dichiarato il servizio statunitense. "Rimanete prudenti soprattutto se vi trovate in prossimità del mare", ha dichiarato l'agenzia, sottolineando di aver registrato variazioni tra uno e otto centimetri al di sopra della normale marea lungo la costa orientale di Mindanao. "Nelle prossime ore potrebbero verificarsi lievi fluttuazioni del livello del mare in alcune aree costiere vicine al terremoto", ha dichiarato il servizio statunitense.

Terremoto nelle Filippine con allerta Tsunami: la mappa Usgs
Terremoto nelle Filippine con allerta Tsunami: la mappa Usgs

Da parte sua, il Dipartimento filippino di sismologia Phivolcs continua ad avvertire dell'arrivo di onde di "oltre un metro al di sopra della marea normale" o anche più alte in aree chiuse come baie e stretti, più di due ore dopo il sisma. La forte scossa di 7.6 ha provocato un'allerta anche in Giappone, dove nelle zone sudorientali del Paese si è verificato il rischio di onde alte fino a un metro oltre la normale marea. Il Servizio geologico degli Stati Uniti (USGS), che monitora l'attività sismica in tutto il mondo, ha localizzato l'ipocentro a 32 chilometri di profondità e a circa 21,2 chilometri a sud-est della città di Hinatuan, dove vivono più di 40.000 abitanti. La scossa principale, avvertita chiaramente a Davao, la città più popolosa di Mindanao, è stata seguita da altre scosse più piccole, tra cui quelle di magnitudo 6,4 e 5,8 nella stessa area, secondo i dati dell'USGS.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui