Mercoledì 12 Giugno 2024

Spazio, ritrovata la borsa degli attrezzi smarrita dalle astronaute della Iss

L’oggetto è ormai un detrito spaziale e precede la Stazione Spaziale Internazionale di 10 minuti. Presto precipiterà sulla Terra disintegrandosi

La Stazione Spaziale Internazionale ISS

La Stazione Spaziale Internazionale ISS

Roma, 16 novembre 2023 - Trovata la borsa degli attrezzi smarrita all'esterno della Stazione Spaziale Internazionale dalle astronaute della Nasa Jasmin Moghbeli e Loral O'Hara. La borsa con gli strumenti era stata persa lo scorso 2 novembre durante una passeggiata spaziale, ed ora è stata ora ritrovata dal Virtual Telescope Project, che è riuscito a individuarla grazie ad uno dei telescopi robotici installati presso la postazione di Manciano, in provincia di Grosseto (il cielo più buio dell'Italia continentale).

La borsa è ormai un detrito spaziale e precede in orbita la Iss di circa 10 minuti. Questo tempo è destinato a crescere man mano che si abbasserà di quota. Ora si trova a circa 400 chilometri, quindi si avvicinerà sempre più alla Terra, disintegrandosi a contatto con l'atmosfera terrestre, previsto per la primavera 2024.

L'astrofisico Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope, spiega come è stato possibile individuare l'oggetto smarrito nello spazio: "Grazie alle straordinarie tecnologie e alle raffinate meccaniche impiegate, lo strumento ha puntato e inseguito perfettamente questo detrito nonostante si spostasse nel cielo di circa un grado ogni tre secondi, peraltro di moto continuamente variabile".

Nell'immagine la borsa appare come un puntino luminoso, attorniato dalle scie dalle stelle sullo sfondo, effetto dovuto al movimento che il telescopio fa per seguire il detrito.

L'incidente si è verificato mentre le due astronaute della Nasa erano impegnate in un intervento di manutenzione su uno dei pannelli solari esterni la Iss. Non è la prima volta che gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale perdono un oggetto nello spazio, ma in questo caso si può parlare di fortuna perché gli strumenti persi non erano essenziali, e la borsa degli attrezzi non ha causato danni alla Iss.