Martedì 21 Maggio 2024

Grave sparatoria nel Nord Carolina: 3 poliziotti uccisi e 5 feriti

La pattuglia è stata sorpresa da uomini armati durante un arresto a Charlotte. Uno degli agenti è molto grave. Il capo della polizia lo ha definito il “più tragico incidente” nei suoi 32 anni di carriera

La sparatoria è avvenuta nel Nord Carolina

La sparatoria è avvenuta nel Nord Carolina

Washington, 30 aprile 2024 – Tre poliziotti sono stati uccisi e altri cinque feriti in una sparatoria avvenuta durante un arresto. È successo all’interno di un’abitazione a Charlotte, nel North Carolina. La pattuglia arrivata sul posto è stata stata prima colpita da un uomo armato di “fucile ad alta potenza”, poi gli agenti hanno fatto irruzione e all’interno sono stati colpiti di nuovo.

Approfondisci:

Insegnanti armati nelle scuole in Tennessee: c’è il via libera del parlamento. É legale in altri 15 Stati Usa

Insegnanti armati nelle scuole in Tennessee: c’è il via libera del parlamento. É legale in altri 15 Stati Usa

La sparatoria: cosa è successo

Secondo quanto riportato dalla Cnn, la sanguinosa sparatoria è accaduta a Charlotte, la grande città della Carolina del Nord e capoluogo della Contea di Mecklenburg. Gli agenti erano arrivati in quella casa per arrestare un uomo. Ma, non appena si sono avvicinati all’abitazione, sono iniziati gli spari.

Una persona armata di “fucile ad alta potenza”, ha fatto fuoco dalle finestre. La reazione è stata immediata e gli agenti lo hanno ucciso. Poi hanno fatto irruzione all’interno della casa, ma lì hanno trovato l’inferno. Gli agenti sono stati colpiti di nuovo. Tre di loro sono stati uccisi e, dei cinque feriti, uno è in gravi condizioni.

Capo della polizia: “Incidente più tragico degli ultimi 32 anni”

Il capo della polizia Johnny Jennings ha definito "l'incidente più tragico” nei suoi 32 anni di carriera nelle forze dell'ordine. Il governatore del North Carolina, Roy Cooper, ha parlato con Joe Biden ed è arrivato sul posto: dovrebbe incontrare le famiglie delle vittime nelle prossime ore.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn