Mercoledì 12 Giugno 2024

Morto Saulos Chilima, vicepresidente del Malawi: ritrovati i rottami dell’aereo

Nel velivolo anche la moglie e altre 8 persone. Il presidente: nessuno scampato. La vittima, economista, nel 2025 voleva candidarsi contro l’attuale capo di Stato

Saulos Chilima, vicepresidente del Malawi, è morto: ritrovati i rottami dell'aereo sul quale viaggiava con altre 9 persone

Saulos Chilima, vicepresidente del Malawi, è morto: ritrovati i rottami dell'aereo sul quale viaggiava con altre 9 persone

Roma, 11 giugno 2024 – Morto Saulos Chilima, vicepresidente del Malawi. Ritrovato il relitto dell’aereo militare che ieri era scomparso dai radar. Nessun superstite tra i 10 passeggeri, ha annunciato alla nazione il presidente Lazarus Chakwera.

“L’aereo è stato ritrovato e sono profondamente rattristato e dispiaciuto di informarvi che si tratta di una terribile tragedia”, ha dichiarato Chakwera in un discorso televisivo, il giorno dopo la scomparsa dell’aereo vicino a Mzuzu, nel nord-est del Paese.

Dove sono stati ritrovati i rottami dell’aereo

L’aereo, della Malawi Defence Force, era scomparso dai radar dopo che non era riuscito ad atterrare a causa della scarsa visibilità. Le foto mostrano detriti con il numero di registrazione dell’aereo, un bimotore Dornier 228-202K. Le ricerche, secondo i media, si erano concentrate nella foresta di Chikangawa, nel nord del Paese.

Le parole del presidente 

“E’ una tragedia terribile. Tutti i passeggeri a bordo sono morti nell’impatto”, ha precisato Chakwera. “Possa Dio dare conforto alle loro famiglie e all’intera nazione in questo momento difficile. Una nuvola nera è caduta su di noi’’, ha aggiunto.

Chi era Saulos Chilima

A bordo del velivolo militare, decollato dopo le 9 dalla capitale Lilongwe, oltre al vicepresidente Chilima, 51 anni, anche la ex first lady e altre otto persone. Il gruppo era atteso 45 minuti dopo all’aeroporto internazionale di Mzuzu, 370 chilometri più a nord, ma l’aereo non è mai arrivato: la torre di controllo ha riferito che, subito dopo il decollo, ha chiesto al pilota di tornare indietro a causa delle cattive condizioni del meteo e della cattiva visibilità. Subito dopo ha perso i contatti. Chilima, economista e politico di lungo corso, aveva già ricoperto la carica di vicepresidente nel 2014 alle elezioni in cui è stato confermato Peter Mutharika. Alle elezioni successive del 2019 si era candidato contro Mutharika, e aveva contestato i risultati della tornata che è stata poi annullata dalla Corte costituzionale. Alle elezioni del 2020, ha fatto squadra con Lazarus Chakwera, che dopo la vittoria lo ha confermato come suo vice. Nel 2022 però Chakwera è stato sospeso per corruzione, un provvedimento rimosso dalla magistratura solo il mese scorso. Nel frattempo, Chilima aveva annunciato l’intenzione di candidarsi alle presidenziali del 2025 contro Chakwera.