Giovedì 25 Luglio 2024

Scoperto nuovo ragno gigante in Australia (ma non è il più grande al mondo)

L'Euoplos dignitas rischia l'estinzione per via del disboscamento

Esemplare di Euoplos dignitas (Twitter @qldmuseum)

Esemplare di Euoplos dignitas (Twitter @qldmuseum)

Melbourne, 23 marzo 2023 - E' appena stata scoperta ed è già in pericolo. Parliamo di una nuova specie di ragno gigante individuata in Australia dai ricercatori del Queensaland Museum. L'Euoplos dignitas popola i boschi semi aridi della Brigalow Belt, una regione nel Queensland centrale, nel Nord-Est dell'Australia e appartiene al gruppo dei ragni-botola, ovvero degli aracnidi che costruiscono vere e proprie botole con le foglie per catturare gli insetti. 

Le sue dimensioni vanno dal centimetro e mezzo di lunghezza ai tre centimetri e mezzo ma le femmine, possono arrivare a crescere fino ai cinque centimetri.  

Le femmine possono vivere fino a 20 anni: hanno un carapace rosso-marrone e trascorrono la loro vita interamente sottoterra, i maschi invece sono caratterizzati da uno strato esterno rosso miele con addomi grigio-marroni. Dopo cinque o sette anni di vita lasciano la loro tana per riprodursi. 

Perché è una specie a rischio? Colpa dell'uomo. Gli scienziati spiegano che all'origine della drastica riduzione degli esemplari c'è il disboscamento. Perché Euoplos dignitas? Il nome in latino significa grandezza, e riflette  "le dimensioni impressionante" del ragno, hanno sottolineato gli studiosi del QM. Eppure Euoplos dignitas è piccolo se paragonato al ragno più grande del mondo conosciuto come il Golia mangiatore di uccelli: il suo tronco è lungo 13 cm mentre l'apertura delle zampe arrivano a 30 centimetri. 

La scoperta australiana potrebbe salvare la specie. Individuarla e nominarla consente infatti di proteggerla.