Martedì 28 Maggio 2024

Processo Trump, uomo si è dato fuoco fuori dal tribunale

E’ accaduto all’esterno del foro di New York al termine del completamento della giuria per il processo al tycoon. L’uomo si trova in gravi condizioni

Roma, 19 aprile 2024 –  Un uomo si è dato fuoco fuori dal tribunale di New York nel corso della quarta udienza del processo all’ex presidente Usa, Donald Trump, per il caso della pornostar Stormy Daniels. Proprio mentre veniva completata la giuria, un uomo in jeans e t-shirt grigia ha lanciato in aria dei volantini, si è cosparso con un liquido infiammabile e si è dato fuoco all'esterno del tribunale, nell'area di un parco transennata per i fan del tycoon, nonostante le ingenti forze dell'ordine presenti. Le forze dell'ordine hanno identificato l'uomo come Maxwell Azzarello, 37 anni, residente a St. Augustine in Florida, e ritengono sia un fautore delle teorie del complotto. 

Processo Trump, un uomo si è dato fuoco fuori dal tribunale di New York (X)
Processo Trump, un uomo si è dato fuoco fuori dal tribunale di New York (X)

Alcuni dei volantini riguardavano l'ex presidente George W. Bush, l'ex vicepresidente Al Gore e l'avvocato David Boies, che rappresentò Gore nel riconteggio delle elezioni del 2000. L’uomo, secondo i testimoni dell’accaduto, ha bruciato per oltre tre minuti. Decine di poliziotti sono accorsi sul posto e hanno spento le fiamme. L’uomo, che sembrava ancora vivo, è stato trasportato d’urgenza in ospedale dove si trova il gravissime condizioni.

L'episodio è accaduto poco dopo che il giudice Juan Merchan ha annunciato il completamento della giuria, al termine di una lunga e travagliata selezione. Dei 12 giurati, sette sono uomini e cinque donne, quasi tutti impiegati, tra cui due avvocati aziendali, un ingegnere informatico, un insegnante di inglese, un logopedista. Nominati anche i sei sostituti. Da lunedì prossimo il processo entrerà nel vivo con le dichiarazioni preliminari delle parti.