Domenica 26 Maggio 2024

Il raro polpo della Lego riemerge sulla spiaggia della Cornovaglia: è un reperto del naufragio del 1997

La scoperta dell’adolescente Liutauras Cemolonskas, che ha trovato il ‘Santo Graal’ dei pezzetti e mattoncini Lego finiti in mare da una nave cargo che li stava trasportando

Il raro polpo della Lego trovato sulla spiaggia della Cornovaglia (Foto Vytautas Cemolonskas)

Il raro polpo della Lego trovato sulla spiaggia della Cornovaglia (Foto Vytautas Cemolonskas)

Londra, 27 aprile 2024 – Hanno la passione per reperti e fossili di ogni tipo che riemergono dalle acque, lui e suo padre. E, armati di grande pazienza, riescono a scovare dei veri ‘tesori’. Proprio come in questo caso: il giovane Liutauras Cemolonskas, adolescente britannico, era con il papà sulla spiaggia della Cornovaglia quando ha trovato il raro polpo ribattezzato 'Santo Graal' (data la sua rarità) della Lego disperso in mare, insieme ad altri circa cinquemila mattoncini, nel lontano 1997.

All’epoca una tempesta colpì una nave mercantile a 20 miglia al largo di Land's End, in Cornovaglia, riversando in mare 352mila paia di pinne, 97.500 bombole e 92.400 spade della Lego. Con una gigantesca onda anomala la nave cargo Tokyo Express si inclinò al punto da far cadere in mare 62 containers, alcuni dei quali contenevano quasi 5 milioni di pezzetti e mattoncini Lego, che da allora hanno compiuto rotte infinite e potrebbero trovarsi praticamente in qualsiasi parte del mondo.

I polpi sono considerati i reperti più rari e preziosi poiché solo 4.200 erano a bordo del container.

Di certo, a causa della vicinanza del naufragio alla Cornovaglia, quella spiaggia è particolarmente feconda.

Finora il giovane Liutauras ha raccolto 789 pezzi della collezione negli ultimi due anni, insieme a numerosi fossili.

Il polpo è stato scoperto su una spiaggia di Marazion durante una perlustrazione insieme ai genitori. Suo padre, Vytautas, 36 anni, citato dal Guardian ha detto di aver ''cercato quel polpo per due anni, non è facile trovarlo. Non ci aspettavamo affatto di trovarlo perché è molto raro''.

La notizia è stata accolta con gioia dalla ‘Lego lost at sea’ di Tracey Williams, la signora britannica che per prima scoprì la storia di questi pezzetti Lego che riemergevano sulle coste del South Devon e decise di dar vita al progetto che raccoglie (anche in un libro) i memorabili mattoncini e oggetti vari finiti in mare nel naufragio del ‘97. “Un altro polipo della grande fuoriuscita di Lego del 1997 è appena arrivato! È stato ritrovato oggi dal tredicenne Liutauras sulle rive dell'antica città mercato della Cornovaglia di Marazion ed è uno dei 4.200 polpi Lego persi in mare 27 anni fa. Mille grazie a Vytautas Cemolonskas per le foto”, è scritto sul profilo X di Lego Lost at sea.