Lunedì 20 Maggio 2024

Paziente trapiantato con il rene di un maiale. Muore dopo due mesi

Il primo paziente ad aver ricevuto un rene di maiale geneticamente modificato è sopravvissuto due mesi, aprendo nuove prospettive per i trapianti di organi animali. Il decesso non indica un fallimento del programma, ma la strada è ancora lunga.

Paziente trapiantato con il rene di un maiale. Muore dopo due mesi

Paziente trapiantato con il rene di un maiale. Muore dopo due mesi

È sopravvissuto due mesi Rick Slayman, 62 anni, il primo paziente ad aver ricevuto da vivente un rene di maiale geneticamente modificato che gli è stato trapiantato lo scorso marzo in Usa. Una possibilità, quella del trapianto di organi animali geneticamente modificati, che potrebbe potenzialmente rappresentare in futuro una grande opportunità in più per i tanti pazienti in lista di attesa per un organo, ma la strada è ancora lunga anche se il decesso di Slayman non indica, secondo gli esperti, un fallimento del programma. L’ospedale generale del Massachusetts dove è stato effettuato il trapianto, riferisce il quotidiano Guardian, ha tuttavia dichiarato di non avere alcuna indicazione che la causa del decesso sia stata proprio il trapianto. I chirurghi avevano affermato di ritenere che l’organo sarebbe potuto durare almeno due anni. Quella dello xenotrapianto, ovvero il trapianto di organi da animali all’uomo, è "una strada complessa e lunga", spiegano i medici, ma "il decesso non indica un fallimento del programma in quanto tale".