Hezbollah, cos’è. Missili a lunga gittata, droni, razzi anti-carro: tre volte l’arsenale di Hamas

Il partito armato libanese filo-iraniano afferma di poter contare su 100mila combattenti attivi. Da oltre 10 anni è presente anche in Siria

Beirut, 11 ottobre 2023 – Missili a lunga gittata, droni, mini-sottomarini, razzi anti-carro: l’arsenale di Hezbollah è di gran lunga superiore a quello di Hamas. E per questo c’è massima attenzione a quello che accade nel Sud del Libano, dopo l’attacco da Gaza in Israele e in vista dell’incursione via terra nella Striscia da parte dell’esercito di Tel Aviv.

Membri di Hezbollah ai funerali di miliziani uccisi in un raid israeliano (Ansa)
Membri di Hezbollah ai funerali di miliziani uccisi in un raid israeliano (Ansa)

Partito armato filo-iraniano

Hezbollah, letteralmente il Partito di Dio, è un partito armato libanese filo-iraniano nato negli anni '80 del secolo scorso come resistenza islamica all'occupazione israeliana del sud del Libano (1978-2000). È da due decenni parte integrante delle istituzioni centrali e locali libanesi, con ministri nel governo di Beirut, decine di sindaci e consiglieri comunali nel paese, migliaia di impiegati nel settore pubblico.

Tra Libano e Siria

Il quartier generale di Hezbollah è alla periferia sud di Beirut, quasi del tutto ricostruita dopo la distruzione causata dagli intensi bombardamenti aerei israeliani durante l'ultima guerra del 2006. La forza principale di Hezbollah è il sostegno di gran parte della comunità musulmana sciita libanese, circa un milione di persone presenti per lo più nel sud del Paese - nelle prime e nelle seconde linee del fronte con Israele - e nella valle orientale della Bekaa, che costituisce la base logistica del Partito di Dio al confine con la Siria.

Gli uomini a disposizione

Non irrilevante anche il numero di uomini sul campo. Hezbollah afferma di poter contare su 100mila combattenti attivi in Libano. Il Partito di Dio è da più di un decennio presente anche nella Siria in guerra a fianco dei Pasdaran iraniani e di jihadisti sciiti iracheni filo-Teheran. Sulle Alture siriane del Golan Hezbollah può contare su una forza di migliaia di combattenti e forze ausiliarie.

Approfondisci:

Cosa sappiamo sul massacro dei bambini a Kfar Aza

Cosa sappiamo sul massacro dei bambini a Kfar Aza

Le armi degli Hezbollah

Secondo analisti, sono circa 9 milioni gli israeliani minacciati dai missili di corta, media e lunga gittata dei jihadisti sciiti libanesi. Questi missili possono colpire fino ai confini israeliani con il Sinai egiziano. In particolare gli Hezbollah dispongono di 150mila tra proiettili di artiglieria, razzi di corta gittata (Falaq 1 e 2, Shahin, Katiyuscia, Fajr 3), capaci di raggiungere l'Alta Galilea e di colpire fino a 40 km nella profondità territoriale israeliana a partire dal sud del Libano; 65mila missili di media gittata (Fajr 5, Khaibar 1, M303, Zilzal 1) che possono raggiungere il Lago di Tiberiade e la Cisgiordania (75 km), Tel Aviv (120 km), Ashdod (165 km) e Gaza (215 km); 5mila missili di lunga gittata (Fateh 110 e SCUD C), tra i 260 e 500 km, in grado di raggiungere il confine col Sinai; 2mila droni e centinaia tra missili anti-nave (C802, Yakhont) di lunga gittata (200-300 km) e mini-sottomarini; migliaia di missili terra aria SAM anti-aereo; migliaia di razzi anti-carro teleguidati.

Approfondisci:

Attacco via terra a Gaza, il generale Fioravanti: “Per l’esercito di Israele rischia di essere un bagno di sangue”

Attacco via terra a Gaza, il generale Fioravanti: “Per l’esercito di Israele rischia di essere un bagno di sangue”