Sabato 22 Giugno 2024

Israele, lanciati 75 razzi dal Libano. L’Idf reagisce: eliminato capo Hezbollah. Gaza, Idf trova i corpi di tre ostaggi israeliani

Secondo al-Arabiya il comandante ucciso è Hussein Khader Mahdi. Italia e altri 12 Paesi scrivono a Katz: “Contrari alle operazioni militari a Rafah. Srve piano per i civili”. Gaza, colpita scuole piena di sfollati. Primi aiuti per la Striscia giunti al molo temporaneo costruito dai marine

Roma, 17 maggio 2024 – Una pioggia di razzi dal Libano ha raggiunto la Galilea, almeno 75 secondo l’Idf, che ha subito risposto facendo decollare i suoi caccia. Un comandante Hezbollah, Hussein Khader Mahdi, è stato centrato dai missili lanciati dai jet con la Stella di David vicino alla città costiera libanese di Najjarieh. 

Stamane Israele aveva bombardato all’alba una scuola piena di sfollati nel centro di Gaza, provocando quattro morti e diversi feriti. Altri attacchi aerei israeliani si sono avuti da nord a sud della Striscia. Mentre anche da Gaza sono partiti altri razzi verso  le città israeliane. 

Nuovo tentativo Usa di rallentare l’operazione di terra a Rafah: in una telefonata col ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant, Lloyd Austin ha sottolineato la “necessità indiscutibile” di proteggere i civili e garantire il “flusso ininterrotto di aiuti umanitari” prima di qualsiasi potenziale operazione militare a Rafah, afferma il Pentagono. Ma Netanyahu non arretra: “Battaglia cruciale”.

Segui la diretta qui sotto

Attacco aereo israeliano vicino alla città costiera libanese di Najjarieh
Attacco aereo israeliano vicino alla città costiera libanese di Najjarieh
17:12
Netanyahu: "Il cuore si spezza per una perdita così grande"

Amit Bouskila (28 anni) Shani Louk (23) Itzhak Gelerenter (53) erano al Festival musicale di Nova attaccato da Hamas, ma erano riusciti a fuggire rifugiandosi nel kibbutz di Mefalsim a ridosso dall'enclave palestinese. Ma lì i miliziani li hanno raggiunti e "uccisi in maniera atroce" ha fatto sapere l'Idf. I corpi sono stati recuperati nella Striscia e portati in Israele per il riconoscimento. "Il cuore si spezza per una perdita così grande" ha detto il premier Benyamin Netanyahu. "Mia moglie Sarah ed io stiamo soffrendo con le famiglie. Tutti i nostri cuori sono con loro nel momento del loro profondo dolore. Riporteremo a casa tutti i nostri ostaggi, vivi e morti. Mi congratulo con i nostri valorosi soldati che con un'azione determinata hanno riportato a casa i figli e le figlie di Israele".

 

15:41
Gaza, trovati i corpi di tre ostaggi israeliani uccisi dopo essere riusciti a fuggire dal rave

L'esercito israeliano ha trovato i corpi di 3 ostaggi israeliani a Gaza. I tre sarebbero stati uccisi il 7 ottobre dopo essere fuggiti dal Nova Festival e i cadaveri sono stati portati nella Striscia, ha spiegato ai media il portavoce militare israeliano Daniel Hagari. All'operazione di recupero ha partecipato anche lo Shin Bet.

Amit Bouskila (28 anni) Itzhak Gelerenter (53) Shani Louk (23) i tre ostaggi israeliani uccisi dopo essere riusciti a fuggire dal rave i cui corpi sono stati trovati oggi a Gaza dall'Idf
Amit Bouskila (28 anni) Itzhak Gelerenter (53) Shani Louk (23) i tre ostaggi israeliani uccisi dopo essere riusciti a fuggire dal rave i cui corpi sono stati trovati oggi a Gaza dall'Idf
15:27
Gallant: "Con il Libano cerchiamo un accordo, ma pronti alla guerra con Hezbollah"

Il ministro della difesa israeliana, Yoav Gallant, durante un visita ad una base del nord di Israele dove gli scontri Hezbollah sono continui e minacciano di aprire un vero fronte di guerra, ha detto: "Raggiungeremo una situazione in cui riporteremo sani e salvi i nostri residenti nel nord del Paese. Vogliamo esaurire ogni possibilità per farlo tramite un accordo perché sappiamo che la guerra ha un prezzo e preferiamo evitarla, ma bisogna tener conto che il conflitto potrebbe avvenire". Gallant rivolgendosi ai soldati ha aggiunto: "Dobbiamo prepararci e tenere conto del fatto che tutto può succedere".

 

15:08
Consegnati i primi aiuti arrivati al molo flottante Usa a Gaza

Il primo carico di aiuti umanitari britannici è giunto oggi al molo flottante Usa di recente costruzione ed è stato consegnato alla popolazione palestinese della Striscia di Gaza, fa sapere in una nota il Foreign Office. Si tratta di forniture di prima necessità, comprendente 8500 kit di copertura per gli sfollati costretti a vivere accampati, partita dall'isola di Cipro. Il post su X del premier britannico Rischi Sunak


 

13:29
Gaza, lanciati dei razzi contro il sud di Israele

Nuovo lancio di razzi da Gaza, le sirene di allarme stanno risuonando nel sud di Israele nelle comunità a ridosso della Striscia, tra cui Sderot.

12:22
Idf conferma raid a Najjarieh contro unità Hezbollah

L'Idf ha confermato di aver attaccato delle strutture a Najjarieh, nel sud del Libano, "utilizzate dall`unità di difesa aerea di Hezbollah". Secondo l'esercito israeliano diversi agenti Hezbollah si trovavano nelle strutture colpite. Hezbollah ha confermato la morte di un membro del movimento nel bombardamento: Hussein Khader Mahdi, morti anche due siriani. 

Ucciso da un raid israeliano Hussein Khader Mahdi, un comandante Hezbollah. Il momento dell'esplosione
Ucciso da un raid israeliano Hussein Khader Mahdi, un comandante Hezbollah. Il momento dell'esplosione

 

 

11:34
Italia e altri 12 Paesi scrivono a Israele: "Contrari a operazione a Rafah"

In una lettera al ministro degli esteri israeliano Israel Katz, i titolari degli esteri d'Italia, Canada, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Giappone, Nuova Zelanda, Olanda, Regno Unito, Svezia, Australia e Corea del sud, coordinati da Antonio Tajani per la presidenza del G7, chiedono a Israele di "esercitare il proprio diritto alla difesa" ma di "rispettare il diritto internazionale" e l'operazione su larga scala a Rafah "avrebbe conseguenze catastrofiche sulla popolazione civile".

Italia e 12 Paesi scrivono a Israele: contrari a operazione a Rafah
Italia e 12 Paesi scrivono a Israele: contrari a operazione a Rafah
11:17
Raid israeliano nel sud del Libano: tre morti, anche un 13enne

L'aviazione israeliana ha condotto un attacco aereo nel sud del Libano uccidendo un bambino di 13 anni e altre due persone, riferisce l'agenzia libanese Nna. Almeno 5 i feriti, due sono minorenni. Un caccia con la Stella di David ha colpito un furgoncino a Zahrani, nella provincia meridionale di Sidone, 50 km a sud di Beirut, che trasportava lavoratori siriani e un libanese.  

 

11:11
Israele elimina un comandante Hezbollah

Non si è fatta attendere la risposta di Israele all'attacco di droni di Hezbollah di stamane in Galilea. Un comandante della milizia filo iraniana è stato ucciso in un attacco aereo israeliano vicino alla città costiera libanese di Najjarieh. Secondo al-Arabiya è stato ucciso è Hussein Khader Mahdi, uno dei comandanti della forza aerea (Droni e razzi) di Hezbollah.

Il comandante Hezbollah Hussein Khader Mahdi ucciso in un raid israeliano
Il comandante Hezbollah Hussein Khader Mahdi ucciso in un raid israeliano
11:10
Diversi droni Hezbollah lanciati contro la Galilea

Massiccio lancio di droni da parte di Hezbollah questa mattina dal LIbano verso la Galilea occidentale. Le sirene sono scattate in numerose comunità israeliane. L'Idf afferma di aver abbattuto almeno uno dei droni. Un secondo drone si è schiantato vicino alla comunità settentrionale di Ga'aton.

 

08:43
Il bilancio di Hamas: 35.300 palestinesi morti dall'inizio della guerra

Il bilancio delle vittime dall'inizio della guerra a Gaza è di 35.303 morti e 79.261 feriti. Sono i dati forniti dal ministero della Salute di Hamas. Nelle ultime 24 ore, i morti sono stati 31, ha fatto sapere.

08:27
Primi aiuti a Gaza tramite molo temporaneo

 L'esercito americano ha annunciato che le consegne di aiuti umanitari a Gaza sono iniziate oggi attraverso un molo temporaneo con l'obiettivo di incrementare l'assistenza di emergenza al territorio palestinese devastato dalla guerra. "Oggi intorno alle 9:00 del mattino (le 8:00 in Italia), i camion che trasportavano assistenza umanitaria hanno iniziato a sbarcare attraverso un molo temporaneo a Gaza", ha affermato in un comunicato il Comando Centrale degli Stati Uniti (Centcom), aggiungendo che nessun soldato americano è sceso a terra. 

06:25
Usa, camion di aiuti umanitari sono sbarcati nella Striscia

L'esercito americano ha annunciato che i primi camion carichi di aiuti umanitari destinati a Gaza sono stati trasportati attraverso il molo galleggiante costruito dalle forze americane di fronte alle coste della Striscia. Lo riporta Haaretz.

Aiuti umanitari
Aiuti umanitari
06:23
Stoccolma, diversi arresti dopo la sparatoria all'ambasciata d'Israele

La polizia svedese ha arrestato diverse persone e ha isolato una vasta area del centro di Stoccolma in seguito a sospetti spari nella zona dell'Ambasciata israeliana: lo riporta l'agenzia di stampa Reuters sul suo sito. Gli spari sono stati uditi da una pattuglia che ha lanciato l'allarme. La zona chiusa al pubblico include l'Ambasciata israeliana. Le autorità hanno aperto un'inchiesta.

06:04
Stoccolma, sparatoria vicino all'ambasciata israeliana

Secondo quanto riportato dai media locali, l'ambasciata israeliana a Stoccolma è stata isolata dopo una sparatoria avvenuta questa mattina presto. L'addetto stampa della polizia svedese, Per Fahlström, ha riferito al quotidiano Expressen che una pattuglia della polizia ha sentito colpi d'arma da fuoco e l'area è stata transennata poco dopo le 2 del mattino. Alle 6.30 la polizia ha riferito che le loro indagini indicano che si è svolta una sparatoria nell'area.

05:50
Israele all'Onu: "Non avete fatto nulla per il rilascio degli ostaggi"

"Fino ad oggi non avete fatto nulla per il rilascio degli ostaggi! Come potete chiedere un cessate il fuoco prima di fare tutto il possibile per riportare a casa gli ostaggi?". Lo ha detto l'ambasciatore israeliano all'Onu, Gilad Erdan, intervenendo al dibattito del Consiglio di sicurezza sulla situazione degli ostaggi di Gaza. "Se il Consiglio vuole davvero che la guerra finisca – ha aggiunto – dovrebbe mettere la questione della liberazione degli ostaggi in cima all'ordine del giorno".

L'ambasciatore israeliano all'Onu, Gilad Erdan
L'ambasciatore israeliano all'Onu, Gilad Erdan
05:48
Allarme in Galilea, in arrivo droni lanciati dal Libano

Diversi droni sono stati lanciati dal Libano verso la Galilea occidentale, facendo scattare le sirene in numerose comunità. Secondo l'Idf, almeno uno dei droni è stato abbattuto dalle difese aeree sul mare e un secondo drone si è schiantato vicino alla comunità settentrionale di Ga'aton. Poco fa, nell'Alta Galilea, sono suonate nuove sirene per sospetta incursione di droni.

05:35
Bombardata una scuola piena di profughi: 4 morti e diversi feriti

Quattro persone sono state uccise e molte altre sono rimaste ferite dopo che un aereo israeliano ha bombardato una scuola che ospitava sfollati nel campo profughi di Nuseirat, nel centro di Gaza. Lo riferisce l'agenzia di stampa statale palestinese Wafa, sottolineando che “l'attacco all'alba alla scuola al-Jaouni ha fatto seguito a una serie di attacchi aerei e di artiglieria notturni da parte delle forze israeliane su case residenziali e rifugi da nord a sud di Gaza”.

05:15
Telefonata Austin-Gallant: "Necessità indiscutibile di proteggere i civili"

Telefonata ai vertici della Difesa tra Usa e Israele. Il segretario statunitense Lloyd Austin ha parlato con il ministro israeliano Yoav Gallant, sottolineando la "necessità indiscutibile" di proteggere i civili e garantire il flusso ininterrotto di aiuti umanitari prima di qualsiasi potenziale operazione militare a Rafah, afferma il Pentagono.

Il ministro israeliano alla Difesa, Yoav Gallant
Il ministro israeliano alla Difesa, Yoav Gallant