Giovedì 18 Aprile 2024

Germania, i russi intercettano informazioni sull’invio di missili all’Ucraina. Imbarazzo di Berlino (che conferma)

I media di Mosca hanno fatto circolare il file di una videoconferenza di soldati tedeschi: si stava tenendo su una piattaforma non protetta

Berlino, 2 marzo 2024 – Forze armate tedesche nella bufera dopo l’intercettazione da parte degli ufficiali russi di una conversazione relativa agli armamenti da fornire all’Ucraina. Nello specifico, Mosca sarebbe giunta a conoscenza della possibilità che Berlino invii a Kiev una partita di missili da crociera Taurus. L’esercito tedesco – che ha confermato la fuga di informazioni – sta già indagando, con il timore che i russi siano entrati in contatto con altre conversazioni

Scholz rilascia dichiarazioni al termine del colloquio con papa Francesco (Ansa)
Scholz rilascia dichiarazioni al termine del colloquio con papa Francesco (Ansa)

A pubblicare il file di una conversazione tra due soldati tedeschi è stata Margarita Simonyan, a capo dell’emittente russa RT. Nello scambio – non datato e presumibilmente tratto da una videoconferenza sulla piattaforma Webex, esterna alla rete ‘protetta’ dell’esercito – i militari discutono di attacchi alla Crimea, annessa dal Cremlino nel 2014. In particolare, si ipotizza che i Taurus possano essere utilizzati per colpire il ponte di Kerch, inaugurato nel 2019, che unisce la regione al resto della Russia. Sebbene abbia confermato di essere stato intercettato, l’esercito tedesco non esclude che siano state apportate delle modifiche alla registrazione o al transcript che stanno circolando sui social media. 

“Guardate con quanta precisione parlano di colpire il nostro territorio con missili a lungo raggio, di scegliere gli obiettivi da colpire e di come infliggere il massimo danno alla nostra patria”, ha commentato Dimitri Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo. Contestualmente, la portavoce del ministero degli esteri Maria Zakharova ha richiesto “rapide spiegazioni alla Germania”, specificando che “qualsiasi tentativo di evitare di rispondere alle domande sarà  considerato un'ammissione di colpa”.

Approfondisci:

Ucraina, attacco russo a Odessa: morti e feriti. Drone contro palazzo a San Pietroburgo

Ucraina, attacco russo a Odessa: morti e feriti. Drone contro palazzo a San Pietroburgo

Se quanto detto nella registrazione si confermasse veritiero, sarebbe causa di grande imbarazzo per la Germania, che ha finora sempre negato la consegna dei Taurus nonostante Kiev li abbia chiesti insistentemente. Anche il cancelliere Scholz ha recentemente ribadito che non avrebbe permesso l’invio dei missili, in quanto dotati di una gittata tale da poter raggiungere Mosca in caso di utilizzo “in modo errato”.

Un’indagine “approfondita e molto rapida” è stata promessa dallo stesso cancelliere, che ha commentato la questione all’uscita dal suo colloquio con papa Francesco. Secondo Roderich Kiesewetter, l’esperto di difesa della principale forza d’opposizione Cdu, “la conversione è stata deliberatamente diffusa dalla Russia in questo preciso momento con un obiettivo ben preciso, quello di soffocare sul nascere il dibattito in Germania intorno la consegna dei missili Taurus”. Dall’altra opposizione, quella di Afd, piove invece un monito a Scholz: “I generali della Bundeswehr avrebbero affermato che il ponte di Crimea potrebbe essere attaccato con i missili Taurus tedeschi. Questo atto simbolico trascinerebbe la Germania in guerra”, ha dichiarato Tino Churpalla, sottolineando la contrarietà del suo partito all’invio di questi armamenti all’Ucraina.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui