Giovedì 23 Maggio 2024

Finlandia nella Nato, sì della Turchia. Erdogan frena su Svezia: "Non ci danno terroristi"

Il presidente turco sull'adesione di Stoccolma all'Alleanza Atlantica: "Così non è possibile avere un approccio favorevole"

La stretta di mano ad Ankara fra Niinisto e Erdogan

La stretta di mano ad Ankara fra Niinisto e Erdogan

Roma, 17 marzo 2023 - Finlandia nella Nato, arriva il via libera della Turchia. Il presidente Recep Erdogan ha mantenuto la promessa riguardo alla ratifica dell'adesione di Helsinki all'Alleanza atlantica e, dopo l'incontro con l'omologo finlandese Sauli Niinisto avvenuto oggi ad Ankara, ha ufficializzato la fumata bianca. Erdogan ha auspicato che il Parlamento di Ankara possa ratificare i protocolli di adesione prima delle elezioni in Turchia, in programma il 14 maggio.

Finlandia paese più felice al mondo, ecco perché. La posizione dell'Italia

"Abbiamo deciso di iniziare il processo di ratifica in Parlamento" per l'adesione della Finlandia alla Nato, ha detto Erdogan nella conferenza stampa che ha seguito il vertice con Niinisto. La Finlandia ha intrapreso "azioni autentiche e concrete" riguardo alle richieste della Turchia per avviare la ratifica dei protocolli di adesione, ha aggiunto il presidente turco che ha sottolineato come "la Nato diventerà più forte con l'adesione della Finlandia e credo che svolgerà un ruolo attivo nel mantenere la sicurezza e la stabilità globali. La Turchia attribuisce importanza al fatto che la Finlandia continui a sostenere con forza la sua adesione all'Ue".

Per quanto riguarda invece la decisione di Ankara di dire sì all'entrata della Svezia nella Nato, Erdogan ha affermato che "dipenderà da quello che farà il governo svedese". "Dal momento che non ci danno i terroristi non è possibile avere un approccio favorevole verso la Svezia", ha detto Erdogan in riferimento alla richiesta di estradizione in Turchia di sospetti militanti che vivono in Svezia per approvare l'adesione di Stoccolma all'Alleanza Atlantica.