Martedì 11 Giugno 2024

L’appello dei fan di Trump: “Ora rivolta e insurrezione armata”

I sostenitori del tycoon hanno inondato i siti di destra invocando rivolte e ritorsioni violente dopo la condanna per i pagamenti alla pornostar. Musk: “Gli americani devono decidere chi sarà il presidente”. Cremlino: “La Casa Bianca sta eliminando i rivali politici”

Washington, 31 maggio 2024 – All’indomani della condanna di Donald Trump per i pagamenti alla pornostar Stormy Daniels, i fan del tycoon hanno convogliato la loro rabbia sul web, inondando i siti web pro-Trump di appelli a rivolte e ritorsioni violente. Uno scenario da 'Civil War', il recente film sul futuro distopico dell'America. I fan del tycoon hanno risposto con decine di post online violenti, secondo un'analisi della Reuters sui commenti sui 3 siti web allineati con l'ex presidente: Truth dello stesso

Trump, Patriots.Win e Gateway Pundit. Alcuni hanno chiesto di attaccare i giurati, l'esecuzione del giudice Juan Merchan o una vera e propria guerra civile e un'insurrezione armata.

Approfondisci:

La condanna di Trump: può essere ancora eletto presidente? Andrà in carcere? Cosa succede ora

La condanna di Trump: può essere ancora eletto presidente? Andrà in carcere? Cosa succede ora

Anche Elon Musk ha preso posizione sulla condanna all’ex presidente: “Gli americani dovrebbero decidere chi sarà presidente”. Il verdetto causa “danni alla fiducia del pubblico nel sistema legale americano. Se un ex presidente può essere condannato penalmente per una questione così banale - motivata dalla politica più che dalla giustizia - allora tutti rischiano un simile destino”, ha detto Musk su X. 

Il Cremlino è intervenuto affermando che il processo senza precedenti dell'ex presidente degli Stati Uniti per falsificazione di documenti aziendali dimostra che la Casa Bianca sta "eliminando i suoi rivali politici" con ogni mezzo.  "Il fatto che lì si stia verificando un'eliminazione di fatto dei rivali politici con tutti i mezzi legali e illegali possibili è ovvio", ha detto ai giornalisti il portavoce del Cremlino, Dmitry

Peskov.

Approfondisci:

L’ira di Trump condannato: “E’ tutta opera di Biden e dei suoi. Faremo appello contro questa truffa”. La replica del presidente

L’ira di Trump condannato: “E’ tutta opera di Biden e dei suoi. Faremo appello contro questa truffa”. La replica del presidente