Giovedì 18 Aprile 2024

Elezioni in Portogallo: vince il centrodestra, boom dell’ultradestra

Sconfitti i socialisti finora al governo, il fronte conservatore moderato di Alleanza Democratica è il primo partito

André Ventura, leader di Chega, partito ultraconservatore portoghese (Ansa)

André Ventura, leader di Chega, partito ultraconservatore portoghese (Ansa)

Lisbona, 10 marzo 2024 –  In Portogallo vince il centrodestra, boom dell’estrema destra. Questo i dati sulle elezioni lusitane di oggi, quando lo scrutinio è arrivato al 92,3%. Secondo quanto riporta Youtrend su X: Alianca Democratica (centrodestra) ha ottenuto il 29,7%; il Partido Socialista (centrosinistra) il 28,7%; Chega (estrema destra) il 18,8%; Iniciativa Liberal (centro) il 4,3%; Bloco de Esquerda (sinistra) il 4%.

I seggi e il rebus governo

Il maggior numero di seggi andrebbe al partito dunque ad Alleanza democratica (finora all’opposizione), che prenderebbe da 83 a 91 seggi su 230. I socialisti, finora al governo, sarebbero ridotti a 69-77 seggi. Ma la notizia è l’exploit di Chega, partito ultraconservatore, sulla buona strada per ottenere dai 40 ai 46 seggi, il quadruplo rispetto ai 12 attuali. Seguono i liberali, tra i 6 e 12, il blocco di sinistra, tra i 6 e 12, e poi altri partiti minori.

Stanti così le cose, il partito vincitore AD non avrebbe la maggioranza. Il leader Luis Montenegro, 51 anni, ha escluso con decisione qualsiasi accordo post-elettorale con Chega, ma altri alti dirigenti sono stati più ambigui. Di fatto, secondo gli analisti, allearsi con la destra è per i socialdemocratici l’unico modo di governare. 

La destra di Chega

Il leader di Chega, André Ventura, parla di “risultato storico”. Come altri partiti populisti di estrema destra in Europa, anche il suo ha fatto leva sulle preoccupazioni per la criminalità e l'aumento degli immigrati. Chega, che in portoghese significa Basta, promuove una stretta sull’immigrazione, misure più severe contro la corruzione e la castrazione chimica per alcuni criminali sessuali. Potrebbe votare un governo di centrodestra a patto di farne parte, ha detto il suo leader Andrè Ventura, 41 anni, aspirante prete buttatosi poi in politica. 

Chega è il primo partito di estrema destra che ha conquistato – nel 2019 – un seggio in parlamento, dopo la fine della dittatura fondata da Salazar, nel 1974. Quel seggio fu occupato proprio da Ventura. Nel 2022 Chega diventa terzo partito del Portogallo, oggi l’exploit. 

Il governo uscente 

Le elezioni sono state indette dopo che il primo ministro socialista Antonio Costa, 62 anni, si è inaspettatamente dimesso a novembre in seguito a un'indagine per traffico di influenze che ha comportato la perquisizione della sua residenza ufficiale e l'arresto del suo capo di gabinetto. Pur non essendo accusato di alcun reato, Costa ha deciso di non ricandidarsi. Sotto la sua guida la disoccupazione è diminuita, l'economia è cresciuta del 2,3% l'anno scorso - uno dei tassi più veloci dell'eurozona - e le finanze pubbliche sono migliorate. Il suo testimone è stato preso da Pedro Nuno Santos, 46 anni. 

Notizia in aggiornamento