Per il compleanno di Archie il principe Carlo ha postato una foto tagliando Meghan
Per il compleanno di Archie il principe Carlo ha postato una foto tagliando Meghan
Il principe Carlo ha fatto sapere che, anche quando diventerà re, il nipotino ’americano’ Archie non diventerà mai principe. Ad oggi, la convenzione è che i nipoti diretti di un sovrano hanno diritto ad acquisire il titolo di principe o principessa quando il nonno (o nonna) accede al trono. Ma Carlo avrebbe comunicato a Harry e Meghan già a marzo, prima della loro ormai famosa intervista-bomba con la show-woman Oprah Winfrey, che Archie – e ora anche la neonata Lilibet Diana – non potranno acquisire alcun titolo reale. Carlo è da tempo convinto che la famiglia reale debba essere...

Il principe Carlo ha fatto sapere che, anche quando diventerà re, il nipotino ’americano’ Archie non diventerà mai principe. Ad oggi, la convenzione è che i nipoti diretti di un sovrano hanno diritto ad acquisire il titolo di principe o principessa quando il nonno (o nonna) accede al trono. Ma Carlo avrebbe comunicato a Harry e Meghan già a marzo, prima della loro ormai famosa intervista-bomba con la show-woman Oprah Winfrey, che Archie – e ora anche la neonata Lilibet Diana – non potranno acquisire alcun titolo reale.

Carlo è da tempo convinto che la famiglia reale debba essere ridotta all’osso per poter continuare a contare sul supporto (anche monetario) dei propri sudditi. Secondo Carlo il modernista, sarebbe giusto che i membri della famiglia reale che lavorano a tempo pieno per ’la ditta’ abbiano diritto alle sovvenzioni, ai titoli, e perché no anche alla pompa magna e a tutto il contorno. Ma gli altri, che non fanno nulla, devono arrangiarsi per conto proprio.

Ecco perché, vista la decisione del principe Harry di allontanarsi dalla famiglia reale per andare a vivere in California con la moglie americana, i suoi figli non potranno avvalersi di titoli reali. Ma la decisione dell’erede al trono avrebbe dato molto fastidio ai Sussex, che hanno cercato di convincerlo a ripensarci e si sono poi sfogati con Oprah, accusando Carlo di trascuratezza, abbandono e, cosa ancor più grave, di potenziale razzismo nelle loro dichiarazioni d’oltreoceano. Eppure si sa che Carlo discute da anni anche con il fratello Andrea (ora inviso agli inglesi per aver fraternizzato troppo con il pedofilo Jeffrey Epstein), che vorrebbe un emolumento reale per le figlie Beatrice ed Eugenia, ora entrambe sposate e neomamme.

Carlo sarebbe contrario e ha fatto sapere che non intende prestarsi a mantenere una famiglia reale gonfiata e piena di nullafacenti. Quindi attribuire questa sua decisione nei confronti di Archie e Lilibet ad un millantato razzismo sembra un po’ in malafede. Ma ormai i rapporti fra Harry e i Windsor sono ai ferri corti, dopo i continui ’sfoghi’ del principe in vari podcast americani, in cui ha accusato la famiglia reale di tutto. Ora Harry è atteso a Londra il 1° di luglio, quando lui e il principe William dovrebbero inaugurare una statua della principessa Diana nel giorno che sarebbe stato il 60esimo compleanno di Lady D.

I due faranno discorsi separati sull’importanza dell’appuntamento, e Meghan ha fatto sapere che non accompagnerà il marito a Londra (dove c’è chi dice che ha paura di apparire visto il risentimento che ha creato fra molti inglesi). Da parte loro, i due fratelli reali – una volta inseparabili – pare comunichino solo per messaggini, stringati al massimo. C’è un enorme strappo nel loro rapporto e c’è poca speranza che i due possano rappacificarsi in questa occasione. Intanto il principe Carlo, che sarebbe molto urtato dal comportamento del figlio minore, ha fatto sapere che lui non sarà in città quando arriva Harry.