Sabato 15 Giugno 2024
ALESSANDRO FARRUGGIA
Esteri

Bombardieri strategici Usa rischierati in Spagna, due volano sull'Estonia. Il video

Quattro B52 Stratofortress arrivati ieri alla base aerea di Moron, vicino Siviglia. Due hanno effettuato un passaggio sull'Estonia per riconfermare l'impegno americano alla protezione del paese baltico. Legame con la decisione russa di sospendere a partecipazione al trattato sulle armi strategiche New Start?

Un bombardiere B52 Stratofortress (foto Afp)

Un bombardiere B52 Stratofortress (foto Afp)

Roma, 25 febbraio 2023 - Bombardieri strategici americani sono stati rischierati in Europa e impiegati per un 'flyby' in occasione della festa dell'indipendenza della Estonia, a riconferma che il paese baltico è e sarà protetto dall'ombrello anche nucleare dell'alleanza. La mossa - anche se gli americani parlano di normale routine - sembra una risposta alla decisione del presidente russo Vladimir Putin di sospendere la partecipazione (di fatto già congelata da Mosca) al trattato sulle armi nucleari strategiche New Start.

Lo schieramento di 4 B52 Stratofortress è stato ufficialmente confermato dall'aeronautica americana. E questo significa una cosa: non solo gli americano hanno rischierato i 4 B52 ma lo hanno voluto far sapere. La mossa è quindi anche una risposta plateale alla Russia e alle sue minacce nucleari (vedi quanto ripetutamente ha affernato l'ex presidente Medvedev).  Quattro B-52 Stratofortress, assegnati al 5th Bomb Wing dalla Minot Air Force Base, North Dakota - dicono dalla base Usa di Ramstein, in Germania -  sono stati rischierati alla Moron Air Force Base, in Spagna, a supporto della ultima Bomber Task Force,  il 24 febbraio 2023". Da Ramstein confermano anche il passaggio sopra la Lettonia, a 320 chilometri da San Pietroburgo. Che incidentalmente è anche la cità natale di Vladimir Putin. "Prima di atterrare a Moron, due B-52 - ammettono gli americani  - hanno sostenuto il giorno dell'indipendenza dell'Estonia con un sorvolo su Tallinn. Mentre i velivoli sono in teatro, si integreranno e si addestreranno con gli alleati e i partner attraverso varie operazioni ed esercitazioni nella regione".

Il video del 'flyby'

 

Gli americani hanno diffuso anche una dichiarazione del comandante dell'unità militare. "Il 23° Expeditionary Bomb Squadron è entusiasta di tornare nell'area europea delle operazioni, lavorando a fianco dei nostri alleati e partner della Nato per rafforzare ulteriormente la nostra partnership nella regione - ha dichiarato il Ten. Col. Ryan Loucks, Comandante del 23° Expeditionary Bomb Squadron -. Siamo fortemente impegnati nel rapporto di lunga data con i nostri alleati e partner, un rapporto basato sulla fiducia, sul rispetto e sugli obiettivi comuni di proteggere la nostra sicurezza reciproca e i nostri interessi strategici".