Giovedì 18 Aprile 2024

Armenia, commando armato assalta un commissariato: blitz delle forze speciali

Arrestato l’ultimo attentatore che si era asserragliato nell’edificio con una granata. Gli altri due complici sono rimasti feriti nello scoppio di un’altra bomba

Assalto a un commissariato a Yerevan, in Armenia

Assalto a un commissariato a Yerevan, in Armenia

Roma, 24 marzo 2024 – In Armenia, a Erevan, l’assalto a un commissariato si è concluso con un’operazione delle forze speciali del Servizio di sicurezza nazionale. Siamo nel distretto amministrativo di Nor-Nork, nel nord-est della capitale armena.

L’edificio era stato attaccato da tre individui armati e, dopo un’ora e mezza di negoziato, è stato arrestato l’uomo armato ultimo superstite del commando.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn

Nel pomeriggio, tre uomini armati avevano fatto irruzione nel commissariato: due sono saltati in aria sulla loro stessa granata, rimanendo gravemente feriti, un terzo si era nascosto nell’edificio. L’uomo brandiva una granata che sembrava innescata. Arrivato sul posto, il capo della polizia armena, Aram Hovhannisyan, ha intavolato un negoziato che è andato avanti per circa un’ora e mezza. Poi le forze speciali hanno fatto irruzione nell’edificio e neutralizzato l’ultimo assalitore.