Alberto Fioletti, chi è il veterinario italiano condannato per l’omicidio della ex. Lo strazio della famiglia di lei: “Sapeva toccare i cuori”

Gran Bretagna: l’uomo, 31enne, nel maggio 2023 aveva accoltellato a morte Stephanie Hodgkinson, 34 anni, mamma di due figli. Non si rassegnava alla fine della relazione

Alberto Fioletti, veterinario italiano residente in GB, è stato condannato per l'omicidio della sua ex, Stephanie Hodgkinson, 34enne

Alberto Fioletti, veterinario italiano residente in GB, è stato condannato per l'omicidio della sua ex, Stephanie Hodgkinson, 34enne

Londra, 16 gennaio 2024 – Alberto Fioletti, 31 anni, veterinario italiano che vive a Fordingbridge, in Gran Bretagna, è stato condannato per l’omicidio della sua ex, l’infermiera Stephanie Hodgkinson di Bournemouth. La polizia del Dorset, nel darne notizia, scrive che la condanna è a vita e che l’uomo dovrà scontare “almeno 15 anni”.

Il femminicidio

Fioletti la mattina di venerdì 12 maggio 2023 aveva chiesto un appuntamento alla donna, 34enne e mamma di due bambini. La loro relazione si era chiusa in modo burrascoso una settimana prima.

Il 31enne si era presentato a casa della ex con un mazzo di fiori, convinto a ricucire i rapporti. Al rifiuto di lei, l’aveva prima presa a pugni e poi accoltellata a morte. Quindi aveva rivolto il coltello verso di sé e infine aveva chiamato i soccorsi. “Ho ucciso la mia ragazza”, erano state le sue parole.

Chi era Stephanie Hodgkinson

Stephanie Hodgkinson e Alberto Fioletti si erano conosciuti su un sito di incontri. La relazione era durata qualche mese fino alla rottura, il 5 maggio 2023. La polizia sui social rende omaggio alla famiglia della vittima e agli amici di Stephanie. “Speriamo che la sentenza sia un po’ di conforto a tutti loro”, è il pensiero.

Lo strazio della famiglia per la giovane mamma

Anche i familiari della vittima affidano i loro pensieri ai social. Scrivono sull’account della polizia di Dorset che stare senza Stephanie “è inimmaginabile, insopportabile, i nostri cuori sono per sempre spezzati, la vita non sarà più la stessa”. Raccontano di una giovane mamma “piena di vita e di amore”, pronta a far valere ogni secondo. “Ha toccato i cuori di chiunque abbia incontrato”. Stephanie, ricordano, “aveva tutta la vita davanti, aveva progetti per se stessa e i suoi bellissimi ragazzi”,  che “sentiranno e sapranno sempre quanto la loro mamma li ama”.

Chi è Alberto Fioletti

Alberto Fioletti nel processo è stato descritto come affetto da un disturbo narcisistico della personalità. Il giorno prima del delitto avrebbe inviato un sms a un medico che dimostrava l’ossessione per la possibilità di perdere la donna.