Domenica 26 Maggio 2024

Urso a Salvini: nessun regalo alle auto cinesi

Il ministro Urso difende il piano di incentivi per le auto elettriche attaccato da Salvini, sottolineando il focus sulla produzione nazionale e sulle esigenze dei ceti popolari. L'obiettivo è la rottamazione delle auto inquinanti e il sostegno alle famiglie a reddito basso.

Il ministro delle Imprese, Adolfo Urso, non ha gradito per nulla l’affondo del suo collega di governo e vicepremier, Matteo Salvini, sul nuovo piano di incentivi per le auto elettriche. Piano sonoramente bocciato dal leader della Lega soprattutto perché finirebbe per favorire l’industria cinese. Di tutt’altro avviso il responsabile del dicastero di via Veneto che replica senza mezze parole ricordando che i nuovi incentivi sono stati sottoscritti "anche dal ministero delle Infrastrutture e quindi dal ministro Salvini". Ma non basta. Perché, anche guardando le statistiche, le accuse del numero uno del Carroccio risultano fuori tema: "Come dimostrano i dati sugli incentivi per le auto dello scorso anno una parte estremamente esigua, pari a circa il 2%, finisce ad auto cinesi". Anzi, ricorda Urso, "il piano incentivi di quest’anno è stato ancor più disegnato sul modello della produzione nazionale e sul modello delle esigenze dei ceti popolari". Si tratta di una iniziativa che "sostiene in misura maggiore la rottamazione delle auto più vecchie, e quindi più inquinanti, le 0 1 2 3. Abbiamo ancora il 25% di parco auto circolante altamente inquinante, il più vecchio e inquinante d’Europa. La seconda linea è quella di sostenere soprattutto coloro che non se lo possono permettere e, cioè, i lavoratori, le famiglie a reddito più basso, affinché anch’esse possano aspirare ad avere un’auto ecologicamente sostenibile". Infine, ha concluso Urso, "la terza direzione è che gli incentivi sono confezionati in modo tale da favorire la produzione nazionale". L’Ecobonus 2024 stanzia risorse per 950 milioni di euro per gli incentivi per l’acquisto di auto a basse emissioni inquinanti.

A.T.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro