Unieuro chiude l’acquisizione di Covercare per 72,5 milioni

È inclusa la cassa di 12,5 milioni di euro

Unieuro

Unieuro

Roma, 5 dicembre 2023 – Non più solo vendita di prodotti. Il settore dell’assistenza ai clienti sta diventando un comparto sempre più centrale nelle strategie aziendali, sia con l’intento di fidelizzare i consumatori allargando la gamma dell’offerta, sia vista la crescente fetta di utenti interessati alla riparazione piuttosto che alla sostituzione dei loro prodotti. Il trend è in atto e riguarda un crescente numero di realtà, compresi i grandi marchi internazionali e le catene di piccoli e grandi elettrodomestici italiane. Unieuro, tra i punti di riferimento nella distribuzione di elettronica di consumo e di elettrodomestici nel nostro territorio, in queste ore ha per esempio annunciato l’acquisizione dell’intero capitale sociale di Covercare, realtà di spicco nel mercato dei servizi di riparazione di telefoni cellulari, di altri dispositivi portatili e di elettrodomestici, oltre che nell’installazione di climatizzatori e caldaie e nei servizi di assistenza per la casa. Tutti comparti centrali nell’ottica dei prodotti commercializzati nei punti vendita fisici e attraverso i canali online di Unieuro. L’operazione è stata perfezionata in esecuzione dell’accordo comunicato al mercato il 17 ottobre 2023 e a seguito del verificarsi delle condizioni sospensive contrattualmente previste, incluso il nullaosta da parte dell’autorità garante per la concorrenza e il mercato. “Facendo seguito alla determinazione della posizione finanziaria netta provvisoria – si legge nella nota diffusa da Unieuro - , il prezzo è pari a 72,5 milioni di euro, inclusa la cassa di 12,5 milioni di euro, che sarà oggetto di aggiustamento in funzione di quella effettiva. In aggiunta, è previsto il pagamento di un importo fino a 10 milioni di euro a titolo di earn-out (prezzo aggiuntivo bastato sul rendimento, ndr), entro il 30 giugno 2026, a condizione, tra l’altro, del raggiungimento di uno specifico obiettivo di redditività in termini di Ebitda nell’esercizio 2025/26. Il prezzo complessivo sarà regolato utilizzando un mix di liquidità disponibile e di finanziamento bancario dedicato, al fine di poter cogliere eventuali ulteriori opportunità di crescita per linee esterne e garantire un adeguato livello di flessibilità operativa”. Il Gruppo Covercare ha registrato, nell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2022, un fatturato di 58,7 milioni di euro, un Ebitda1 di 10,8 milioni (Ebitda margin1 del 18,4%) e un utile netto di 6 milioni. “Il pieno contributo ai risultati di Unieuro - continua la nota - è previsto dall’esercizio 2024/25, mentre si prevede che Covercare incida in maniera marginale sulle linee economiche per l’esercizio in corso, in relazione al limitato periodo di consolidamento. A seguito dell’esborso del prezzo di acquisto, la cassa netta è attesa ora in un range di 20-40 milioni di euro al 29 febbraio 2024”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro