Vivendi decide di suddividersi in tre, Canal+, Havas e Lagardere

Vivendi sta valutando la possibilità di suddividere le sue attività in 3 entità separate per sfruttare al meglio il potenziale di crescita. Il consiglio di sorveglianza ha approvato la proposta di esplorare la fattibilità del progetto.

Vivendi valuta di dividersi in tre, Canal+, Havas e Lagardere

Vivendi valuta di dividersi in tre, Canal+, Havas e Lagardere

Vivendi sta valutando la possibilità di suddividere il proprio impero dei media e dell'intrattenimento in più società, al fine di sfruttare al meglio la forza di ciascuna unità. Da quando ha quotato Universal Music Group due anni fa, ha dichiarato la società francese in una nota diffusa ieri in tarda serata, "ha sostenuto uno sconto a livello di conglomerato, riducendo la sua valutazione e limitando le opportunità di crescita per le sue controllate". La scissione "libererebbe il potenziale di sviluppo" di tutte le attività di Vivendi, ha sottolineato il gruppo della famiglia Bolloré, e si strutturerebbe in tre rami: uno per la produzione cinematografica e televisiva Canal+, un ramo pubblicità e comunicazione Havas e un gruppo editoriale Lagardère. "Canal+, Havas e Lagardère stanno attualmente vivendo una forte crescita in un contesto internazionale caratterizzato da numerose opportunità di investimento. Per sfruttare appieno il potenziale di sviluppo di tutte le sue attività, il Consiglio di Gestione di Vivendi ha proposto al Consiglio di Sorveglianza, che ha dato ieri la sua approvazione, di esplorare la fattibilità di un progetto di scissione dell'azienda in diverse entità, ciascuna delle quali sarebbe quotata in Borsa e strutturata di conseguenza".
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro