Giovedì 18 Aprile 2024

Studio Gb, 'milioni di posti a rischio con l'ascesa dell'IA'

Think tank teme 'apocalisse' occupazionale se non si interviene

Lo sviluppo dell'intelligenza artificiale potrebbe minacciare in futuro fino a 8 milioni di posti di lavoro nel Regno Unito se non vengono introdotte misure dal governo per evitare una "apocalisse" occupazionale. A rischio ci sono diverse tipologie di impiego, poco ma anche altamente qualificate, dal lavoro di segreteria alla gestione dei dati fino alla grafica, che potrebbero essere sostituite un giorno dagli algoritmi, secondo uno studio dell'Institute for Public Policy Research (Ippr). "L'intelligenza artificiale generativa potrebbe portare a enormi sconvolgimenti nel mercato del lavoro", ha affermato il curatore del rapporto, Carsten Jung, ma allo stesso tempo "stimolare la crescita economica". Analizzando 22.000 attività riguardanti ogni tipologia di lavoro, il think tank ha scoperto che al momento solo l'11% risulta a rischio di sostituzione da parte dall'IA. Ma la percentuale può aumentare fino al 59% nella cosiddetta seconda ondata di sviluppo della nuova tecnologia, quando potrà gestire processi sempre più complessi. La temuta 'apocalisse', come si legge nello stesso studio, è comunque evitabile se governo, imprese e sindacati intervengono sin da ora per pensare a soluzioni rivolte alla tutela dei lavoratori.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro