Lunedì 15 Aprile 2024

Sindacati, 'nuova sconfitta in tribunale per Uber Eats'

'Secondo il giudice condotta antisindacale'

Sindacati, 'nuova sconfitta in tribunale per Uber Eats'

Sindacati, 'nuova sconfitta in tribunale per Uber Eats'

Nuova sconfitta per Uber Eats nel duro braccio di ferro con le organizzazioni sindacali iniziato a giugno 2023, quando l'improvvisa decisione della multinazionale di lasciare l'Italia ha privato migliaia di rider della loro fonte di sostentamento. Lo scrivono in una nota i sindeacati. "Migliaia di persone - stigmatizzano NIdiL, Filt e Filcams Cgil - hanno improvvisamente perso il proprio lavoro e l'azienda ancora oggi, dopo molti mesi, non ha ritenuto di avviare una trattativa con le organizzazioni sindacali su un progetto efficace e idoneo ad attenuare gli effetti sociali della sua decisione". "Ieri, - ricostruiscono i sindacati - il tribunale di Milano con un'importante decisione ha stabilito, infatti, il carattere antisindacale della condotta di Uber Eats Italy S.r.l. e che la multinazionale americana del food delivery non poteva disconnettere dalla piattaforma i propri ciclofattorini, circa 4.000 persone, senza prima avviare con le organizzazioni sindacali le procedure di informativa e confronto previste in caso di delocalizzazione. Il giudice ha nuovamente imposto al colosso del food delivery di ripristinare le condizioni lavorative e di avviare un serio e fattivo confronto che consenta ai rider di accedere agli ammortizzatori sociali che sono stati loro negati". NIdiL, Filt e Filcams Cgil rilevano, quindi, "con soddisfazione che sono state accolte tutte le richieste del sindacato. Secondo quando disposto dal Tribunale, la multinazionale americana ora, prima di lasciare il mercato italiano, dovrà puntualmente informare le organizzazioni sindacali sulle ragioni della sua decisione e avviare un serio confronto sulle conseguenze sociali derivanti dalla sua decisione".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro