Giovedì 18 Aprile 2024

Plenitude, ingresso del fondo Eip con 588 milioni (7,6%)

Perfezionato l'aumento di capitale, via libera dalle autorità

Plenitude, ingresso del fondo Eip con 588 milioni (7,6%)

Plenitude, ingresso del fondo Eip con 588 milioni (7,6%)

Plenitude ha perfezionato l'operazione, annunciata lo scorso 21 dicembre, relativa all'ingresso nel proprio azionariato del fondo svizzero 'Energy Infrastructure Partners' (Eip), attraverso un aumento di capitale di 588 milioni di euro. Nel renderlo noto con un comunicato, l'azienda spiega che questo importo corrisponde a una quota pari a circa il 7,6% di Plenitude sulla base di un Equity value - post aumento di capitale - di circa 8 miliardi di euro e di un Enterprise value di oltre 10 miliardi. La transazione è stata approvata dalle autorità competenti di settore. Stefano Goberti, amministratore delegato di Plenitude, ha commentato: "Il completamento di questa transazione è uno snodo fondamentale della nostra strategia. Consolidiamo il valore della società e ne rafforziamo la struttura finanziaria. Questa operazione ci offre un rinnovato impulso a proseguire il percorso di crescita verso la transizione energetica, forti della solidità del nostro modello di business". Plenitude è presente in oltre 15 Paesi del mondo con un modello di business che integra la produzione di energia elettrica da 3 Gw di fonti rinnovabili, la vendita di energia e di soluzioni energetiche in Europa, con 10 milioni di clienti e un'ampia rete di 20.000 punti di ricarica pubblici per veicoli elettrici. La società ha l'obiettivo di raggiungere al 2026 oltre 11 milioni di clienti, oltre 7 Gw di capacità rinnovabile installata e oltre 30.000 punti di ricarica installati.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro