Giovedì 13 Giugno 2024

Pichetto, piattaforma sul nucleare ha finito la ricognizione

"Ora preparerà roadmap e definirà azioni"

Pichetto, piattaforma sul nucleare ha finito la ricognizione

Pichetto, piattaforma sul nucleare ha finito la ricognizione

"A marzo 2024 si è conclusa la prima fase dei lavori della Piattaforma Nazionale per un Nucleare Sostenibile (Pnns), durante la quale si è proceduto ad una ricognizione della situazione nazionale e internazionale sul tema. Nelle tre fasi successive si procederà con l'elaborazione di una roadmap e la definizione di azioni con le relative risorse per incentivare la possibile ripresa dell'utilizzo dell'energia nucleare in Italia attraverso le nuove tecnologie nucleari caratterizzate da elevati standard di sicurezza e sostenibilità". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, Gilberto Pichetto, al question time al Senato. "La Piattaforma - ha proseguito Pichetto - sta proseguendo i lavori nell'ottica di definire una 'Strategia nazionale per il nucleare sostenibile', il cui contributo sarà contemplato anche nell'aggiornamento nel Piano nazionale integrato energia e clima (Pniec) per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione. La Piattaforma sicuramente potrà avvalersi degli importanti contributi che emergeranno dalle indagini conoscitive avviate presso la commissione Ambiente del Senato e dalle commissioni riunite Ambiente e Attività produttive della Camera dei deputati". "Di non secondaria importanza sarà il coinvolgimento delle capacità industriali del Paese - ha detto ancora Pichetto - che potranno fornire l'elevata conoscenza accumulata negli anni, dal momento che la filiera industriale italiana è già fortemente impegnata a livello internazionale sia nel campo della fissione che in quello della fusione, in particolare nella produzione di componentistica richiesta da centrali nucleari estere, reattori sperimentali e centri di ricerca. Il loro coinvolgimento risulta fondamentale per far sì che tutta la filiera che gravita intorno al nucleare sia pronta nel momento in cui il quadro regolatorio nazionale consentirà la ripresa delle attività autorizzative".