Martedì 18 Giugno 2024

Per Sibill raccolta a 6,2 milioni e un nuovo investitore

In azionariato start up entra Keen Venture

Per Sibill raccolta a 6,2 milioni e un nuovo investitore

Per Sibill raccolta a 6,2 milioni e un nuovo investitore

Nuovi investitori, anche internazionali per Sibill, la startup italiana specializzata in soluzioni Software as a Service (SaaS) per la gestione contabile e finanziaria delle Pmi, che porta la raccolta a €6.2 milioni. Come sottolinea una nota si "riconferma la capacità del modello e del team di attrarre l'attenzione e gli investimenti in Italia anche di importanti operatori internazionali". Fondata da Mattia Montepara (Ceo), Lorenzo Liguori (Chief Product Officer) e Dario Prencipe (Chief Data Officer), "con la nuova operazione Sibill vede infatti entrare nel proprio azionariato un nuovo importante fondo internazionale come Keen Venture Partners, che va ad affiancarsi ai già esistenti investitori Exor Ventures, Founders AS, Global Founders Capital, Not Boring, Banana Capital, Plug&Play Tech Center, oltre a diversi business angels italiani e stranieri". Con Sibill, le attività di fatturazione elettronica, gestione scadenzario, pianificazione e controllo della cassa sono svolte più velocemente e con maggiore automazione e, grazie alla modalità di fruizione SaaS, oltre a un investimento contenuto, le imprese possono contare su uno strumento costantemente aggiornato che garantisce la sicurezza dei dati gestiti. La start up, come soluzione SaaS, ad aprile 2024 ha visto il valore dei ricavi ricorrenti (ARR) incrementare di 11 volte vs aprile 2023. Con un trend di crescita dei clienti di più dell'11% MoM, la start up serve già migliaia di Pmi, quintuplicate negli ultimi 12 mesi e si pone l'obiettivo di di diventare la soluzione di riferimento in Italia per l'automazione dei processi contabili e gestionali delle Pmi.