Martedì 16 Aprile 2024

Parte il B7, confronto diretto tra confindustrie e ministri G7

Nuovo metodo, dialogo passo dopo passo. Attesi in 250 a Verona

Parte il B7, confronto diretto tra confindustrie e ministri G7

Parte il B7, confronto diretto tra confindustrie e ministri G7

E' con un nuovo metodo di confronto che, mercoledì da Verona, entra nel vivo il B7 Italy 2024: il dialogo tra mondo delle imprese e governi dei Paesi del G7 sarà continuo, accompagnerà le diverse tappe di avvicinamento al G7 di giugno con confronti diretti in occasione delle diverse riunioni dei ministri a tema economico. Sarà "un luogo strategico dove ragionare, insieme, per proporre ai governi una visione comune, dare un contributo di proposte concrete per tornare ad una crescita sostenibile ed inclusiva, offrire soluzioni a sfide cruciali", come ha sottolineato Emma Marcegaglia, che aveva già guidato il B20 il occasione del G20 in Italia. Per la prima riunione, la 'B7 Italy 2024 Industry Stakeholder Conference' il 13 marzo, a Verona, con il ministro Adolfo Urso, Confindustria attende oltre 250 tra rappresentanti di impresa, istituzionali e associazioni industriali dei Paesi del G7. Il giorno dopo alla riunione dei ministri del G7 Industria, Tecnologia e Digitale' (che proseguirà il 15 marzo a Trento per il focus sul digitale) è prevista una sessione di lavoro del G7, a porte chiuse, con la B7 chair Emma Marcegaglia ed i leader delle associazioni industriali dei paesi del G7. E' qui "l'importante novità": dialogare passo dopo passo con i ministri. Si parte da Verona, per proseguire a Torino a fine aprile in occasione della riunione dei ministri del G7 'energia e ambiente'. E' un percorso che porterà a fine maggio al B7 Summit, a Roma, quando Emma Marcegaglia, consegnerà la dichiarazione finale alla presidenza italiana del G7, nelle mani della premier Giorgia Meloni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro