Ocse, giovani italiani andranno in pensione a 71 anni

Per chi entra ora nel mercato. Età più alta dopo la Danimarca

Chi inizia a lavorare ora andrà in pensione a 71 anni, l'età più alta tra paesi Ocse dopo la Danimarca. Lo scrive l'Ocse nel Rapporto Pensions at a glance spiegando che il dato è legato all'aspettativa di vita. "Per chi entra ora nel mercato del lavoro - si legge - l'età pensionabile normale raggiungerebbe i 70 anni nel Paesi Bassi e Svezia, 71 anni in Estonia e Italia e anche 74 anni in Danimarca. Nel 2023, "l'età pensionabile legale in Italia è di 67 anni, in forte aumento dopo le riforme attuate durante la crisi finanziaria globale. Ma l'Italia "garantisce un ampio accesso al pensionamento anticipato, spesso senza una penalità".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro