Nel 2023 export extra Ue rallenta a +2,5%, import -20,9%

Istat, marcato calo importazioni (da +54,5%) dovuto a energetici

Nel 2023 export extra Ue rallenta a +2,5%, import -20,9%
Nel 2023 export extra Ue rallenta a +2,5%, import -20,9%

"Nel complesso del 2023, l'export italiano verso i paesi extra Ue cresce del 2,5% (+20,1% nel 2022); a contribuire sono le maggiori vendite di beni strumentali e beni di consumo non durevoli. L'import registra una contrazione marcata (-20,9%; era +54,5% nel 2022), quasi totalmente spiegata dalla riduzione degli acquisti di energia e beni intermedi". Lo comunica l'Istat diffondendo i dati di dicembre sul commercio estero con i Paesi extra Ue. Il 2023 si chiude quindi con un avanzo commerciale verso i paesi extra Ue pari a 48,7 miliardi di euro, a fronte di un deficit di 25,9 miliardi del 2022. Questo, spiega l'Istat è dovuto in gran parte alla forte riduzione del deficit energetico che scende a -4.911 milioni, in forte riduzione rispetto all'anno precedente quando era a -9.240 milioni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro