Nasce Bad Idea, polo della comunicazione ibrida tecnologica

Fabrizio Salini-Fausto Brizzi guidano Lovit una delle 6 società

Nasce un nuovo polo della comunicazione ibrida tecnologica, interamente italiano. Si chiama Bad Idea e tra sei società ne avrà una chiamata Lovit, specializzata nella produzione di fiction, film e intrattenimento, guidata dall'ex ad Rai Fabrizio Salini e dal regista, sceneggiatore e produttore Fausto Brizzi. "Bad Idea - spiega una nota - nasce con la volontà di mettere a sistema competenze unicamente italiane nel campo della produzione, dell'entertainment, dei media e del talent management per progetti che sfruttino sinergicamente tutti gli ambiti di sviluppo della content creation di eccellenza e gli strumenti tecnologici più innovativi". Alla holding fanno riferimento sei società che si occuperanno dal cinema alla televisione fino all'advertising passando attraverso la progettazione di esperienze virtuali di ultimissima generazione e allo sviluppo di algoritmi per rendere virali i contenuti. Il piano industriale del Gruppo, su base triennale, proietta un valore della produzione fino a 80 milioni di euro. La startup Lovit sarà la società di riferimento per la produzione di fiction, film, cinema e intrattenimento. Sarà guidata da Salini, già Ad Rai e Fox International Channels Italy, in qualità di amministratore delegato e di consigliere nel CdA della holding, e da Brizzi col ruolo di produttore creativo. Con Lovit, dice Salini "nasce una realtà fortemente innovativa nel settore della produzione di contenuti in grado di diventare un punto di riferimento sul mercato nazionale e internazionale". "Lavorerò a creare un ponte tra il modo classico di fare intrattenimento - afferma Brizzi - e quello nuovo, utilizzando la tecnologia come opportunità per entrare in territori inesplorati". Le altre società sono Soul Movie e Soul Movie Studios, per la produzione e post-produzione audiovisiva; Invisible cities, proprietaria di un brevetto unico al mondo che "mappa" in real time intere città facendole "vedere" com'erano in antichità; Pepegas, per le produzioni dedicate al mondo della content creation; Ariosa, società di management che segue numerosi artisti italiani, fra cui Belen Rodriguez, Melissa Satta, Veronica Ruggeri, Paola di Benedetto e Flora Canto.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro