Sabato 15 Giugno 2024

Mondadori entra nell'IA con Plai, acceleratore di startup

Porro, 'Intelligenza artificiale in tutte le aree di business'

Mondadori entra nell'IA con Plai, acceleratore di startup

Mondadori entra nell'IA con Plai, acceleratore di startup

Il gruppo Mondadori entra a pieno titolo nel settore dell'Intelligenza artificiale e lancia Plai, un acceleratore di startup. Plai "opererà nelle fasi di pre-seed e seed selezionando, per ogni ciclo annuale di accelerazione, 10 startup italiane e internazionali che saranno supportate con un investimento iniziale di 100mila euro ciascuna, in cambio di una quota di minoranza". L'impegno finanziario complessivo del gruppo Mondadori è di circa 6 milioni, da investire nel triennio 2024-2026. "L'intelligenza artificiale sta rapidamente trasformando molti mercati. In uno scenario in cui l'AI generativa permette di creare e rielaborare qualsiasi forma di contenuto, rivoluzionando il modo in cui viene svolta qualsiasi attività, vogliamo dare un forte impulso in termini di conoscenza e di utilizzo consapevole della AI in tutte le nostre aree di business", commenta Antonio Porro, amministratore delegato della Mondadori presentando Plai. "In qualità di editori multimediali leader, vogliamo ricoprire un ruolo centrale nell'ecosistema della Gen AI per presidiare il settore da trendsetter, attrarre talenti e offrire ai nostri clienti nuovi prodotti e servizi. Con questo obiettivo nasce oggi Plai, il nostro acceleratore", conclude Porro. L'acceleratore fornirà alle startup, oltre ai capitali, concreti ambiti di applicazione della Ai, percorsi strutturati di formazione e mentorship e la possibilità di partecipare a eventi di networking, "anche grazie all'insieme di competenze e asset unici messi a disposizione dai rilevanti collaboratori italiani e internazionali che hanno deciso di unirsi al gruppo in questa iniziativa", aggiunge Mondadori. I partner sono Startupbootcamp, I3P, Amazon Aws, Pwc, Multiversity, GroupM, Codemotion e Datapizza. Alle startup 'migliori' Mondadori potrà fornire un aiuto finanziario fino a un totale di 500mila euro.