Venerdì 21 Giugno 2024

Messico, banca centrale taglia stime di crescita del Pil

L'istituto prevede 2,4% per il 2024

La banca centrale messicana ha ridotto le previsioni di crescita per l'economia del Paese per il secondo trimestre consecutivo al 2,4% rispetto al 2,8% pubblicato a febbraio. Nel suo rapporto trimestrale, l'istituto monetario ha spiegato che questa previsione rientra in un intervallo che va da un +1,9% a +2,9%. "Il Messico — si legge nella sintesi del documento — continua a fronteggiare un contesto globale complesso in cui le tensioni commerciali e i conflitti geopolitici prevalenti rappresentano rischi al ribasso per la crescita e al rialzo per l'inflazione". La nuova previsione rimane al di sopra della media prevista rilevata dall'indagine Citibanamex del 21 maggio, che si attesta al 2,2%.